Quagliarella, le parole di Bonucci: ‘I suoi erano silenzi importanti’

Serie A, dopo la 9° giornata viene presentato il documentario su Quagliarella, vittima di stalking per  10 anni. Parla di lui Leonardo Bonucci, suo compagno alla Juve tra il 2010 e il 2014

La Juventus ha acciuffato l’Inter nel finale nella nona giornata di Serie A. Un pareggio che ha permesso agli uomini di Allegri di salire a 15 punti in classifica assieme all’Atalanta. La zona Champions è ormai ad un passo, anzi un punto. A 16 punti c’è infatti la Roma quarta mentre i nerazzurri di Inzaghi restano secondi a 18 punti. Il Napoli e il Milan si contendono il primato a 25 punti.

Serie A
Pallone Serie A © Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Serie A, le decisioni del Giudice Sportivo da Mourinho ai cori contro Osimhen

I bianconeri sono tornati in carreggiata dopo un deludente avvio di campionato caratterizzato da errori gravissimi e rimonte subite. Allegri ha pian pian trovato l’equilibrio ed ora sono ben sei i risultati utili consecutivi in campionato, di cui quattro vittorie e due pareggi con le milanesi. Il reparto più solido della squadra è la difesa, grazie ai veterani Bonucci e Chiellini. Il numero 19 bianconero è intervenuto in occasione della presentazione del documentario sul suo ex compagno Quagliarella, incentrato sulla brutta vicenda legata allo stalking subito dal giocatore napoletano.

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

Quagliarella
Quagliarella (Getty Images)

Bonucci su Quagliarella: “Un vecchietto molto forte”

Leonardo Bonucci ha giocato nella Juventus assieme a Fabio Quagliarella dalla stagione 2010/2011 alla 2013/2014. Dopo il primo, e deludente campionato, i bianconeri hanno primeggiato in Serie A vincendo sempre lo scudetto. L’attaccante della Samp non è stato fra i titolarissimi ma ha comunque totalizzato 30 reti in 102 presenze. Bonucci ha elogiato il suo ex compagno, definendolo un esempio fuori e dentro il campo. Quagliarella, arrivato a quota 178 reti in Serie A è stato descritto così dal difensore azzurro ai microfoni di Tuttomercatoweb: “I suoi silenzi trasmettevano valori importanti. Era il primo a scherzare e ridere – dice lo juventino – è stato per me un compagno di calcio e di vita.”

LEGGI ANCHE >>>Cessione eccellente, tesoretto Juventus e assalto all’Inter

Bonucci ha poi ammesso di avere grande difficoltà nell’affrontare l’attaccante doriano, nonostante sia arrivato alla soglia dei 39 anni (li compirà il prossimo 31 gennaio): “Per me è difficile giocarci contro perchè è un amico – sostiene il difensore – è un vecchietto molto forte.”