Rimpianto Lewandowski, l’ex presidente: “A un passo dal portarlo in Italia”

Tra i mille retroscena di mercato – alcuni anche datati anni – spunta un aneddotto che riguarda uno dei più grandi bomber dell’ultimo decennio: Robert Lewandowski

Le storie di mercato, si sa, sono un inesauribile serbatoio di aneddoti e retroscena. Dallo storico racconto di un giovanissimo Bruno Conti scartato da Helenio Herrera all’Inter, per finire col provino di un piccolo Leo Messi al Como, a distanza di anni emergono rivelazioni soprendenti.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, sogno Lewandowski e scambio | Addio Ronaldo!

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

calciomercato Psg Lewandowski
Lewandowski © Getty Images

Il protagonista del racconto odierno è niente di meno che Robert Lewandowski, il fenomenale attaccante polacco – prossimo possivile avversario degli azzurri nel girone dei Playoff per accedere a Qatar 2022 – che sarebbe stato vicino ad approdare ad una squadra italiana quando ancora militava nel Lech Poznan. Quind prima di accasarsi al Borussia Dortmund, club nel quale poi è stato notato dalla superpotenza Bayern Monaco.

Lewandowski, l’Italia è stata ad un passo

Preziosi calciomercato Genoa
Enrico Preziosi (Getty Images)

A rivelare il sorprendente aneddoto è stato nella serata di oggi l’ormai ex presidente del Genoa Enrico Preziosi, che ha rilasciato un’intervista al Secolo XIX. “Un giocatore che avrei voluto portare al Genoa senza poi riuscirci è stato sicuramente Lewandoswski. Ancora mi pento di non aver chiuso l’accordo che già avevamo per una stupidaggine. Lo avrei voluto al centro del nostro attacco, ancora adesso il rimpianto è forte”.

LEGGI ANCHE >>> Si chiude l’era Preziosi: Genoa ceduto a un fondo americano

L’ex patron del Grifone ha poi rivelato quale sia il suo secondo rimpianto più grande: “Lautaro Martinez: avevo già quasi chiuso l’accordo con il Racing ma alla fine non sono riuscito a portarlo qui”, ha chiosato Preziosi.