“Alla Juventus serve Tare”: Nedved nel mirino, che attacco

La Juventus affronta la Lazio di Sarri nel tredicesimo turno. In campionato c’è un ritardo di 14 punti dalla vetta. Secondo l’opionionista il distacco è dovuto alle scelte della dirigenza 

La Juventus è attesa dal match con la Lazio nella tredicesima giornata di Serie A. Un crocevia fondamentale per la stagione dei bianconeri, rimasti troppo indietro in campionato: 14 punti di distacco dalle prime e quattro punti dall’Atalanta quarta. Proprio i nerazzurri di Gasperini, saranno gli avversari nella giornata successiva. Nel mezzo, l’impegno di Stamford Bridge con il Chelsea, per stabilire il primato nel girone di Champions League.

Sarri Lazio Juve
Sarri © Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, sogno Lewandowski e scambio | Addio Ronaldo!

Il crollo della Juventus è iniziato nell’anno di Sarri, che per la prima volta incrocerà i bianconeri nella sfida di sabato 20 novembre. Lo scudetto conquistato non ha mascherato alcune debolezze della squadra, tallonata prima dalla Lazio e poi dall’Atalanta. Le scelte di mercato non hanno aiutato nè Sarri nè tantomeno il suo successore Andrea Pirlo, vittorioso in Coppa Italia e Supercoppa italiana. Secondo alcuni osservatori, la Juve non è più la stessa da quando Marotta è passato all’Inter. Ne hanno parlato Antonio Lo Campo e Massimo Sottosanti ai microfoni di Top Planet.

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

Juventus Nedved Sottosanti Lo Campo
Pavel Nedved ©️ Getty Images

Juventus, Sottosanti dubbioso sul potere decisionale e strategico di Nedved

Il giornalista Lo Campo elogia la presidenza di Andrea Agnelli: “Il miglior presidente che la Juventus potesse avere. Arrivabene e Cherubini andranno valutati con il tempo, non dopo quattro mesi – prosegue Lo Campo – Marotta è un grande dirigente ma anche lui ha ricevuto critiche.” Non è dello stesso avviso l’opinionista Sottosanti, il quale non nega di avere dei dubbi sulla figura di Nedved: “Ho difficoltà a collocarlo in un’operatività reale nella dirigenza della Juventus.”

LEGGI ANCHE >>> Offerta a sorpresa, ter Stegen dice no ai bianconeri

Sottosanti non riesce ad intravedere l’impronta delle scelte sportive e strategiche del vicepresidente della Juventus: “I bianconeri hanno perso molto nel dopo Marotta. Vedrei bene alla Juve un direttore alla Igli Tare, con la forza di ricompattare il gruppo e prendere certe decisioni.”