Xavi lo molla, il Barcellona lo ‘svende’: big di A in agguato

Il Barcellona ha messo sul mercato un giocatore che non rientra più nei piani tecnici di Xavi: alcune big di Serie A avrebbero già fiutato il possibile colpo

Nella rivoluzione in atto in casa Barcellona – iniziata con l’arrivo del tecnico Xavi e proseguita con l’arrivo di Ferran Torres dal Manchester City – c’è spazio anche per qualche cessione eccellente. Un profilo in particolare non ha convinto la leggenda blaugrana, che avrebbe avallato la sua cessione già nel mercato di gennaio.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Xavi mette ko la Juventus: svolta Barcellona

Xavi Hernandez osserva
Xavi Hernandez © LaPresse

Il nuovo allenatore, che sta assumendo sempre più la veste di manager del club, sarebbe stato categorico: con sole due reti in 16 apparizioni stagionali – e poco più di 600 minuti in campo – il fantasista non ha convinto lo staff tecnico catalano. Il giocatore è sul mercato: su di lui non c’è solo l’ipotesi Premier, ma anche la nostra Serie A, sui quali campi il trequartista si è già espresso da giovanissimo.

Xavi scarica Coutinho: Juventus e Milan in agguato

Philippe Coutinho deluso
Philippe Coutinho © LaPresse

Secondo quanto riferito dal quotidiano catalano Sport, l’avventura di Philippe Coutinho in maglia Barcellona può ritenersi esaurita. Il club, impegnato ad abbassare il monte ingaggi e a liberarsi dei cosiddetti esuberi tecnici, starebbe facendo di tutto per trovargli una sistemazione. La destinazione preferita del brasiliano – che, giova ricordarlo, ha già giocato in Italia con l’Inter dal 2010 al 2012 – è la Premier League. Con la maglia del Liverpool il talento di Rio de Janeiro incantò, per poi perdersi un po’ nei vari prestiti tra Bayern Monaco e lo stesso Barcellona.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, che attacco a Morata: “Non deve decidere lui”

Ad ogni modo Coutinho non disdegenerebbe nemmeno un ritorno in Italia, con Juventus e Milan in pole per il suo acquisto. L’elevato ingaggio del verdeoro – 8,5 milioni netti annui – sconsiglia i cassieri delle due società ad avallare l’operazione, sebbene non sia da escludere una compartecipazione catalana sullo stipendio, in vista di un ipotetico prestito. Sul calciatore, come ipotesi suggestiva, si era affacciata anche la Lazio di Claudio Lotito la scorsa estate. Poi non se ne fece nulla per l’arduo paletto dell’onere economico dell’affare.