Milan-Juventus, Allegri soddisfatto: “Dobbiamo arrivare tra le prime quattro”

Milan-Juventus, le parole di Massimiliano Allegri al termine del posticipo del 23°turno di Serie A

La Juventus ha pareggiato con il Milan nel posticipo della 23°giornata. Con questo risultato, i bianconeri mantengono un punto dall’Atalanta, restando comunque in corsa per il quarto posto. Nel post partita ha parlato Massimiliano Allegri, soffermandosi su alcuni aspetti della gara.

Milan Juve
Chiellini e Romagnoli ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Milan-Juventus, Pioli frena ancora: finisce 0-0

Massimiliano Allegri è apparso soddisfatto ai microfoni di Dazn al termine del match contro la sua ex squadra. Una partita definita ‘ equilibrata‘ dal tecnico toscano: “Una bella partita, era importante chiudere gennaio nel migliore dei modi. In caso di sconfitta sarebbe stato sicuramente più negativo vedere la classifica. Dobbiamo essere più sereni e lucidi negli ultimi 25/30 metri -prosegue il tecnico -. Partita combattuta e equlibrata, con  grandi contrasti. Il pari è giusto, noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo. Sono contento perché i ragazzi stanno giocando più da squadra e capiscono come gestire la palla in certi momenti”.

Milan-Juventus, le parole di Allegri al termine del match: “Un passettino alla volta”

Milan Juventus
Cuadrado e Tonali ©LaPresse

I segnali di ripresa e continuità della Juventus mostrati nel mese di gennaio, fanno ben sperare Allegri: “Su 12 partite per 8 volte non abbiamo subito gol, direi che questo è un bel segnale. Abbiamo inoltre segnato 4 gol alla Roma e alla Sampdoria, mi tocca far tornare Landucci in panchina – scherza il mister -. Non bisogna perdere lo spirito di squadra perché altrimenti diventiamo troppo presuntuosi e se diventiamo presuntuosi possiamo perdere contro chiunque”.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus vuole Rafael Leao: ipotesi scambio più soldi

Nelle prossime partite, la Juventus affronterà Verona, Torino e Atalanta: “L’obiettivo importante è quello di arrivare nelle prime quattro – prosegue Allegri – abbiamo recuperato tanti punti dopo aver sprecato tante occasioni all’inizio. Ora un passettino alla volta, poi vediamo a febbraio”. Il tecnico ha fatto i complimenti a Rugani e Dybala: “Daniele è un bravissimo giocatore, grande partita. Paulo ha fatto una buona gara, l’ho buttato in mezzo nonostante la gastroenterite. Ha sofferto il campo, come tutti i giocatori tecnici.”