Calciomercato Juve, affare con Simeone | Scambio in vista

Il restyling della Juve prosegue: ora si guarda a casa di Simeone per un colpo che però sarebbe possibile solo attraverso uno scambio

Lungi dal poter considerare finita la rivoluzione con i colpi Dusan Vlahovic e Denis Zakaria, la dirigenza della Juve si sta muovendo in anticipo per puntellare la rosa in vista della prossima stagione. Archiviato solo momentaneamente il discorso sul fronte offensivo – con le questioni Dybala e Morata che restano aperte – ora si guarda al reparto difensivo per mettere a segno quei colpi che possano migliorare la qualità a disposizione di mister Allegri.

Weston McKennie in azione
Weston McKennie © LaPresse

Il problema degli esterni difensivi è una questione irrisolta in casa Juve. Per un motivo o per l’altro nessuno garantisce una certa affidabilità soprattutto sulla corsia di sinistra. Luca Pellegrini appare ancora acerbo mentre Alex Sandro – tra l’altro in scadenza di contratto nel 2023 – sembra sul viale del tramonto. Ecco che i pensieri della dirigenza bianconera si sarebbero allora rivolti verso Madrid, sponda Atletico. Dove gioca un altro brasiliano che potrebbe fare al caso di Allegri. La corte all’esterno di Simeone sarebbe già iniziata.

Calciomercato Juve, scambio con Simeone: McKennie sul piatto per arrivare a Renan Lodi

Renan Lodi in azione
Renan Lodi © LaPresse

Come già riportato da Calciomercato.it con questo articolo, la Juve si starebbe fiondando su Renan Lodi per la corsia di sinistra. Il 22enne verdeoro sarebbe già stato visionato live da emissari bianconeri presenti al Wanda Metropolitano per il match di Champions tra Colchoneros e Red Devils. Il profilo piace, ma Simeone vorrebbe trattenerlo a sé: ecco la carta che può giocare la Juventus.

Consapevole dell’interesse del Cholo per Weston McKennie, l’americano potrebbe essere la pedina di scambio giusta per concludere l’affare. Essendo sconsigliabile presentarsi alla corte dei madrileni con un’offerta cash che, per le possibilità della Juve, verrebbe respinta, l’idea di Cherubini e soci è quella di arrivare al brasiliano attraverso il cartellino del centrocampista americano.