Cavani e il ritorno in Serie A: arriva la decisione finale

Edinson Cavani, già nel mirino della Juve dallo scorso mercato, e dell’Inter per giugno, avrebbe scelto la sua destinazione futura: il punto

Nella corsa a quello che sembrava poter essere al massimo un centravanti tampone – per quanto prestigioso – da tesserare a gennaio in vista del colpo top di giugno, la Juve ha anticipato i tempi ingaggiando Dusan Vlahovic . Il desiderio di inserire in rosa un attaccant esperto da affiancare al fenomenale serbo però, non è stato riposto nel cassetto.

Massimiliano Allegri allena
Massimiliano Allegri © LaPresse

Sfumato Pierre-Emerick Aubameyang, passato al Barcellona, resta ancora viva la pista che porte ad Edinson Cavani, il centravanti uruguaiano bloccato da Rangnick nella scorsa finestra di scambi. Considerando il suo status di ‘parametro zero’ imminente, l’ex Napoli – pur portatore di un ingaggio altissimo – fa gola a tutti. Anche all’Inter, che pare averci preso gusto a rincorrere attaccanti non di primo pelo ma comunque affidabili. Il caso Dzeko, del resto, ha insegnato tanto ad Appiano Gentile. Sul futuro di Cavani il portale francese ‘FootMercato’ ha lanciato un’indiscrezione che raffredda la pista di un ritorno in Italia per l’attaccante sudamericano.

Calciomercato, Cavani ha deciso il suo futuro: obiettivo Liga spagnola

Edinson Cavani esultanza
Edinson Cavani © LaPresse

Secondo quanto riferito dal sito specializzato, il ‘Matador’, dopo gli anni in Italia, Francia ed Inghilterra, vorrebbe misurarsi col campioanto top mancante nella sua collezione. Parliamo della Liga spagnola. Sebbene difficilmente il Barcellona, che lo aveva seguito tantissimo prima di ‘ripiegare’ su Aubameyang, si rifarà sotto, la volontà del giocatore sarebbe quella di traferirsi nella penisola iberica.

Certo, Cavani è ancora ambizioso e probabilmente non si acconterebbe di un club di media-bassa classifica. Considerando però che l’ambientamento sarebbe immediato per via della lingua, il giocatore appare convinto. Non sono da sottovalutare, anche se siamo ancora a livello di soli rumors, le piste che potrebbero portare a Madrid. Carlo Ancelotti andò via da Parigi proprio mentre stava arrivando un Cavani all’epoca letale, tra i migliori attaccanti del mondo. Chissà se, con 9 anni di ritardo, il destino non possa riservare una collaborazione tra il tecnico di Reggiolo e il bomber celeste.