L’Inter non molla la presa: arriva con lo scambio

A volte ritornano. Ci sono obiettivi di mercato che, non arrivati nelle scorse sessioni di trattative, tornano costatemente ad occupare le agende dei vari ds, direttori generali e amministratori delegati che evidentemente non rinunciano all’idea finchè non ottengono il risultato. Emblematico il caso di Paul Pogba, ancora seguito dalla Juventus dopo anni di ‘silente’ corteggiamento. Ma se per il transalpino il romantico ritorno a Torino si è fatto via via più difficile fin a risultare ora sostanzialmente impossibile, diverso è il caso di un centrocampista corteggiato insistentemente dall’Inter.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

Già inserito tra i profili papabili del centrocampo nerazzurro all’epoca della gestione Conte, l’argentino è ora arrivato ad un solo anno dalla sua scadenza contrattuale, fissata nel 2023.  Le mutate necessità del suo club – che si appresta ad operare una vera rivoluzione nella prossima estate – potrebbero finalmente aver sbloccato la situazione. Come riporta stamane La Gazzetta dello Sport, con 15 milioni l’affare si può chiudere. Il giocatore tornerebbe volentieri in Italia, dove ha già militato nella parentesi 2014-2017 indossando la maglia di tre squadre, ma all’orizzonet spunta una richiesta che potrebbe sconvolgere la trattativa.

L’Inter vuole Paredes, il PSG chiede De Vrij

Leandro Paredes Calciomercato
Leandro Paredes © LaPresse

Simone Inzaghi ha compreso la necessità di puntellare il centrocampo con un nuovo colpo. Un profilo internazionale, che conosce già il calcio italiano, in grado di alternarsi con gli altri big per non far mai mancare intensità e qualità. Leandro Paredes è l’obiettivo numero uno. Il PSG potrebbe liberarlo per ‘soli’ 15 milioni, ma il club di Al-Khelaifi si sta facendo ingolosire da un’altra opportnità: chiedere Stefan De Vrij  in cambio all’Inter. Il difensore olandese, anch’egli in scadenza nel 2023, è lontano dal rinnovo contrattuale coi meneghini. Quasi rassegnati al’idea di perderlo (lo stesso agente dell’ex Lazio, Raiola, spinge da tempo per un approdo in Premier) i nerazzurri potrebbero valutare il clamoroso scambio.

I buoni uffici col club parigino (costruiti a partire dall’affare Icardi) inducono all’ottimismo. Del resto il pericolo di perdere De Vrij a parametro zero esiste eccome. Meglio, forse, risparmiare del cash portando avanti uno scambio che, sebbene non esattamente nei programmi di Marotta e soci, potrebbe essere proficuo nel presente. E tutelerebbe l’Inter dalla beffa di salutare l’olandese senza ricavarne nulla dalla cessione.