Scaricato da Perez, salta il rinnovo: via libera Milan

Il presidentissimo del Real Madrid si sarebbe definitivamente convinto: il giocatore sarà ceduto. Il Milan è già pronto all’assalto

Lo straordinario match dell’Etihad Stadium tra Manchester City e Real Madrid ha certificato almeno due cose in casa Merengue: la prima è l’infinita classe di Karim Benzema, anche ieri protagonista di giocate fuori dal comune. La seconda è la non indispensabilità – per usare un eufemismo – di taluni giocatori della rosa. Alcun non sono entrati affatto in campo, altri hanno giocato per due-minuti-due destando una cattiva impressione perfino nelle modalità di riscaldamento prima di entrare in campo.

Karim Benzema esultanza
Karim Benzema © LaPresse

Il quotidiano catalano ‘Elnacional.cat’ pone l’accento sulla situazione di un giocatore in particolare. Uno tra quelli già in odore di possibile cessione nele scorse settimane. Del resto il rinnovo del contratto in scadenza nel 2023 tarda ad arrivare, e le scelte del tecnico Carlo Ancelotti parlano chiaro. Zero minuti nel doppio confronto di Champions col Chelsea, 120″ (più recupero) in casa di Guardiola. Sarebbe lo stesso Florentino Perez in persona ad aver preso la sua decisione irrevocabile: lo spagnolo può essere ceduto.

Real Madrid, Asensio ai saluti: si riapre la pista Milan, con la Juve alla finestra

Marco Asensio esultanza
Marco Asensio © LaPresse

La parabola di Marco Asensio con la ‘Casa Blanca’ sembra giunta al capolinea. Secondo il portale catalano ieri il presidentissimo non avrebbe mancato di notare la scarsa partecipazione del giocatore durante tutte le fasi della partita: poca esultanza ai gol, svogliatezza nel riscaldamento, poco coinvolgimento emotivo in uno dei match più importanti dell’anno. Scavalcato nelle gerarchie d’attacco anche da Rodrygo, Asensio non fa parte del progetto tecnico delle Merengues. Si (ri)aprono succose possibilità per Milan e Juve.

Forte di ottimi rapporti – costruiti nei decenni scorsi – coi vertici del club madrileno, la società rossonera è pronta all’assalto per il talentuoso esterno. Asensio pochi giorni fa ha anche cambiato procuratore: un chiaro segnale sulla volontà di cambiare aria nonostante il club di cui fa parte si sia confermato ai vertici del calcio europeo anche quest’anno. Sull’ex Espanyol permane anche l’interesse della Juve, ma la società meneghina – già in affari col Real per Brahim Diaz – gode indubbiamente di una corsia preferenziale. Lo stesso Luka Jovic potrebbe rientrare in una maxi-operazione che vedrebbe il Milan fare la spesa a casa di Florentino. Col benestare di quest’ultimo.