Crolla il prezzo, Xavi trema: Juve pronta all’assalto

Uno dei giocatori più talentuosi del panorama calcistico europeo ha visto la sua valutazione scendere: Xavi trema, la Juve può approfittarne

Sempre stretto tra la stringente necessità di ritornare ai fasti di una volta – cosa possibile solo con un mercato top – e le esigenze di un bilancio massacrato dalla precedente gestione Bartomeu, il Barcellona prova a dimenarsi tra le due diverse anime che lo compongono: rinunciare per un altro anno ad essere competitivi ai massimi livelli, oppure tentare di farlo vendendo però obbligatoriamente alcuni pezzi pregiati? Il dilemma non è di facile soluzione.

Xavi Hernandez perplesso
Xavi Hernandez © LaPresse

Il fatto che non siano ancora stati annunciati ufficialmente nè Andreas ChristensenFranck Kessié è dovuto proprio all’obbligarorietà di registrare a bilancio qualche partenza. Tra i giocatori che potrebbero essere sacrificati rientra anche un centrocampista ambìto dai maggiori top club europei. E anche dalla Juve, che sogna di sistemare la sua linea mediana con un profilo ancora giovane. Il classe ’97, uno dei pochi a salvarsi anche nella disastrosa gestione Koeman, ha visto la sua valutazione di mercato scendere da 90 a 60 milioni. Sempre tanti, per carità, ma la Juve ora potrebbe clamorosamente rientrare in corsa per il suo acquisto.

De Jong, si riapre la pista bianconera

Frenkie de Jong in azione
Frenkie de Jong © LaPresse

Con il pressing dell’ex mentore Erik ten Hag sempre vivo, Frankie de Jong rappresenta uno dei giocatori non incedibili più richiesti sul mercato internazionale. Il Manchester United, pure scottato dall’esperienza Van de Beek, proveniente anch’egli dai Lancieri, vorrebbe accontentare il suo nuovo tecnico. Che per inciso ha richiesto anche Matthijs de Ligt, in una sorta di ‘piccolo grande Ajax’ da portare all’Old Trafford. In siffatto scenario, il club bianconero potrebbe dire la sua.

L’allenatore dei blaugrana Xavi non vorrebbe privarsi del suo metronomo, ma le esigenze delle casse catalane contano più delle sue preferenze. Per meno di 60 milioni, almeno per ora, De Jong non lascerà Barcellona, ma per offerte pari o superiori Laporta non si formalizzerà più di tanto. La corsa è aperta: de Jong resta una pista viva nei sogni bianconeri.