Juve, ritorno di fiamma: non rinnova, affare da 30 milioni in Serie A

La Juve torna con prepotenza su un vecchio pallino che non trova l’accordo per il rinnovo del contratto: 30 milioni sul piatto

Nel mercato dei grandi ritorni – da Paul Pogba a Romelu Lukaku, non sono pochi i big che stanno seriamente valutando di tornare  ‘a casa’ – c’è spazio ovviamente anche per i vecchi pallini. Giocatori seguiti in passato, magari anche con insistenza, che ora potrebbero finalmente liberarsi ed essere acquistati.

Massimiliano Allegri sorridente
Massimiliano Allegri © LaPresse

Massimiliano Allegri aveva già indicato anni fa un profilo che gioca in una delle squadre rivali della Juventus. Sul centrocampista, che ha attirato l’interesse di Real Madrid e Barcellona a più riprese, il presidente Aurelio de Laurentiis è sempre stato irremovibile. Arrivando a dire no anche a proposte superiori ai 45 milioni. Col contratto in scadenza nel 2023 però – e un accordo che, al pari di quello di Kalidou Koulibaly, fatica ad essere trovato, il centrocampista potrebbe cambiare aria. Già nell’estate che ci apprestiamo ad affrontare. Lo spettro della partenza a parametro zero – con relativa minusvalenza da registrare a bilancio – è un vero spauracchio per la società azzurra: il prezzo può scendere fino a 30 milioni.

Juve, si riapre la pista Fabian Ruiz

Fabian Ruiz Calciomercato
Fabian Ruiz © LaPresse

Secondo quanto riferito su Twitter dal giornalista Giovanni Capuano, Fabiàn Ruiz sarebbe finito nuovamente nel mirino del club bianconero. L’occasione si presenta proprio per le acclarate difficoltà sul rinnovo del contratto del centrocampista iberico. De Laurentiis sembra ormai aver imboccato la strada dell’intransigenza nei confronti delle richieste dei big in scadenza il prossimo anno: l’ex Betis Siviglia non sfugge a questa logica.

Per la Juve acquistare il metronomo spagnolo a prezzo di saldo rispetto a quanto veniva valutato appena un anno fa, potrebbe rappresentare un ottimo affare. Come di consueto il vulcanico patron azzurro non vuole altro che cash: nienete contropartite tecniche, insomma. Nelle prossime settimane la dirigenza bianconera potrebbe portare l’affondo decisivo.