A zero nel 2023: la Juve ripete l’operazione Emre Can

In questo calciomercato estivo la Juventus punta a rinforzare soprattutto il centrocampo. Pogba, Jorginho e fra un anno possibile grande arrivo a parametro zero

Il grande punto debole della Juventus è indiscutibilmente il centrocampo, ecco perché è soprattutto nella zona cosiddetta nevralgica del campo che i bianconeri hanno intenzione di intervenire in questo calciomercato estivo. In tal senso il primo colpo è già stato messo a segno, ovvero Paul Pogba di ritorno a costo zero nuovamente dal Manchester United: per il francese contratto da 8 milioni più 2 di bonus.

Paul Pogba ©LaPresse

Con l’uscita di Arthur, per il quale è risalita alla ribalta l’ipotesi Roma nell’operazione Zaniolo, la Juve avrebbe lo spazio per inserire anche un playmaker. Il preferito rimane Jorginho, non più al centro del progetto di Tuchel. L’italo-brasiliano è in scadenza nel 2023 col Chelsea, che a sua volta sembra aver messo nel mirino Adrien Rabiot. Cherubini potrebbe quindi tentare la via di uno scambio alla pari.

A rischio partenza ci sarebbe poi pure Zakaria, arrivato solo lo scorso gennaio ma evidentemente non riuscito a entrare nelle ‘grazie’ di Massimiliano Allegri. Se l’elvetico dicesse addio, occhio al possibile assalto a Naby Keita, guineano in forza al Liverpool. I ‘Reds’ sarebbero disposti a lasciarlo partire, ma solo di fronte a una proposta sui 40 milioni di euro.

Calciomercato Juventus, Keita come Emre Can: ‘scippo’ a zero al Liverpool

Naby Keita ©LaPresse

Quaranta milioni per Keita difficilmente verrebbero spesi, piuttosto la Juve potrebbe ragionare sull’arrivo del 27enne fra un anno, ovvero a parametro zero dato che il suo attuale contratto col Liverpool termina a giugno 2023. I bianconeri potrebbero trovare un accordo con lui, che attualmente guadagna sugli 8 milioni netti (nel caso si può sfruttare il Decreto Crescita come per Pogba), per poi farlo firmare a gennaio prossimo, ripetendo in sostanza l’operazione Emre Can del 2018.