Via libera Morata: ora può tornare alla Juventus

Dopo il tira molla pre-scadenza del prestito, Juve e Atletico sono tornate a discutere del bomber spagnolo: c’è il via libera di Simeone

Come uscire dalla porta per rientrare dalla finestra. Sebbene spalancata, nel suo caso. Il destino di Alvaro Morata sembra ancora tingersi di bianconero dopo le ultime rilevanti novità riportate dalla stampa spagnola. Com’è noto, Juventus e Atletico non hanno mai smesso di parlare sull’eventualità di un terzo ritorno dell’iberico in maglia Juve, nonostante il riscatto definitivo fisssato a 35 milioni – ed esercitabile fino al 30 giugno scorso – non sia stato ‘onorato’ dal club torinese.

Alvaro Morata esultanza
Alvaro Morata © LaPresse

il problema è sempre stato solo il prezzo. Non la volontà di Allegri – che lo riabbraccerebbe volentieri – e nemmeno la non indispensabilità – per usare un eufemismo – dell’attaccante spagnolo nei piani tattici  di Diego Simeone. Il portale Fichajes.net riporta un’indiscrezione di mercato che potrebbe aver risolto in un colpo solo i problemi di entrambi i tecnici. Il club colchonero infatti, in assenza di alternative dopo l’addio di Luis Suarez, sarebbe stato restio a cedere Morata senza prima aver rimpinguato il suo attacco con un colpo. Questo colpo parrebbe essere ora in dirittura d’arrivo.

Boyé libera Morata in direzione Juve: c’è l’ok di Simeone

Diego Simeone pensieroso
Diego Simeone © LaPresse

Il tecnico argentino avrebbe fatto il nome di Lucas Boyé, 26enne argentino in forza all’Elche, come rinforzo per il reparto offensivo. Il relativamente basso costo dell’operazione – l’attaccante ha un valore di mercato di circa 15 milioni di euro – è alla portata del club colchonero. Che a quel punto avrebbe direttamente l’interesse a rioffrire Morata alla Juve per rientrare dell’esborso economico del suo acquisto. Oltretutto, lo ripetiamo ancora, Morata non rientra affatto nei piani del Cholo: prima o poi il tecnico se ne sarebbe liberato comunque.

La possibile pista del centravanti spagnolo torna dunque ad essere calda, anzi bollente, dalle parti della Continassa. La dirigenza bianconera può ora trattare il ritorno dell’ex Chelsea da una posizione di forza, ben sapendo che l’attacco dell’Atletico è ora più sovraffollato che mai.