Pronto un triennale, torna in patria: tesoretto in vista per Allegri

Uno dei giocatori bianconeri non ancora ufficialmente dichiarati incedibili, può tornare in patria: pronto un contratto triennale

Già non ancora chiuso prima dell’infortunio di Paul Pogba, il mercato bianconero ha subìto una nuova spinta dopo lo stop del giocatore francese. La necessità di puntellare il centrocampo si è fatta via via più impellente. In teoria i giocatori già presenti in rosa sulla linea mediana dovrebbero essere certi della permanenza, ma la porta delle possibili occasioni in uscita è sempre aperta.

Massimiliano Allegri sorridente
Massimiliano Allegri © LaPresse

Durante una diretta su Twitch un giornalista ben addentro agli affari bianconeri ha infatti svelato una trattativa in essere che comporterebbe l’addio di un giocatore già non ritenuto indispensabile da Allegri ma sul quale, per via dell’emergenza a centrocampo, erano state congelate le trattative per una cessione. Di fronte però ad una buona proposta, tutto torna possibile. Anche perchè poi la Juve incasserebbe un tesoretto da reinvestire per uno o più nomi altisonanti. Il sogno Milinkovic-Savic è sempre lì ad animare i pensieri juventini, ma anche un Paredes o un Veretout verrebbero accolti con favore.

Rabiot-Monaco, c’è la trattativa: la Juve spera

Adrien Rabiot in azione
Adrien Rabiot © LaPresse

La trattativa di Rabiot con il Monaco è certificata. Non risulta ufficialmente che il calciatore sia stato tolto dal mercato. In ballo c’è un triennale con opzione per il quarto anno. L’ingaggio non sarà come quello percepito alla Juventus ma porterà con sè con bonus importanti sia per il giocatore che per la società“. Parole e musica di Luca Momblano, non nuovo ad anticipazioni sulle mosse della Juventus. L’occasione, per il francese e per la stessa Juve, potrebbe essere quella giusta. Sul tavolo ci sarebbero non meno di 15 milioni, forse addirittura 20: questo è quanto sarebbe disposto ad investire il club del Principato.

L’eventuale partenza di Rabiot lascerebbe nell’immediato in emergenza il centrocampo biancoero, ma a quel punto sarebbe  più che lecito attendersi non uno, ma almeno due colpi dal Ds Cherubini. Il tesoretto potrebbe essere decisivo per accontentare le richieste dei club proprietari del cartellino dei giocatori su cui la Juve ha già messo gli occhi.