Allegri ci riprova, l’esubero come pedina di scambio: affare con Mourinho

Raffreddatasi la pista che avrebbe dovuto portare Zaniolo alla Juventus, bianconeri e giallorossi potrebbero chiudere un altro affare

Non nuove a scambi di mercato e passaggi da un club all’altro – dai tempi di Spinosi, Capello e Landini alla Juve passando per Thomas Haessler alla Roma, la storia è piena di incroci – bianconeri e giallorossi, rivali da sempre sul campo, dialogano spesso in fase di calciomercato.

Nicolo Zaniolo in azione
Nicolo Zaniolo © LaPresse

Seguendo nel solco della tradizione, nelle ultime settimane le indiscrezioni su un possibile passaggio di Nicolò Zaniolo alla Juve si sono moltiplicate. Il giocatore non vuole rinnovare coi Friedkin e, nonostante il contratto in scadenza nel 2024, la Roma non vuole correre il minimo rischio di restare col cerino in mano. L’affare, sulla base di un prestito oneroso con riscatto obbligatorio, pareva indirizzato, ma poi la Juve ha virato su altri obiettivi. Tutto finito tra i due club? Macché. All’orizzonte spunta infatti un possibile clamoroso scambio.

Allegri insiste per Veretout: ecco la contropartita per Mourinho

Massimiliano Allegri e Jose Mourinho si abbracciano
Massimiliano Allegri e Jose Mourinho © LaPresse

L’infortunio di Paul Pogba ha aumentato la necessità della Juve di intervenire a centrocampo. Complicatasi non poco la pista Leandro Paredes – e ancora nebulosa quella che dovrebbe portare a Saúl Ñíguez – la dirigenza bianconera avrebbe rivolto il suo sguardo verso Trigoria alla caccia del sostituto del francese. L’obiettivo numero uno è un connazionale dell’ex Manchester United: Jordan Veretout, uno non esattamente nelle grazie di José Mourinho.

Per quanto non sia titolare nello scacchiere tattico dello Special One, al momento l’ex Fiorentina non potrebbe partire se non adeguatamente sostituito. Ecco che allora l’idea di Federico Cherubini – spalleggiato da Allegri – sarebbe quella di mettere sul piatto il cartellino di Arthur Melo, l’esubero per eccellenza dalle parti della Continassa. La Juve sarebbe anche disposta a registrare una minusvalenza a bilancio pur di liberarsi del brasiliano. Resta da capire se il verdeoro possa rientrare nei desideri del tecnico portoghese, ormai certo di aver chiuso per Georginio Wijnaldum, in uscita dal PSG. Potrebbe non esserci spazio nemmeno in fondo alla panchina per l’ex metronomo del Barcellona