Rifiuta la Premier e inguaia Allegri: 40 milioni in fumo

La ricca offerta inglese per il centrocampista bianconero non trova il gradimento del giocatore: vanno in fumo i piani di Max Allegri

Il calciomercato invernale ha aperto i battenti 24 ore fa, ma tante piste, tanti sondaggi e molti corteggiamenti sono già in atto da diversi giorni. Per non dire da settimane. Per esempio è ormai arcinoto l’interesse della Juve per Alexis Mac Allister, il centrocampista argentino del Brighton che ha rappresentato una delle sorprese di Qatar 2022.

Max Allegri preoccupato
Max Allegri © LaPresse

Incassato per sommi capi il sì del calciatore, il club bianconero deve superare il problema di soddisfare le richieste economiche della società inglese per il campione del mondo. La valutzione del centrocampitsa è schizzata a 40 milioni, indi per cui – considerando la delicatezza del momento economico-finanziario della Juve – l’affare sarebbe possibile solo a patto di vendere qualcuno nella stessa finestra di gennaio. Escluso (quasi) definitivamente Adrien Rabiot, sul quale il tecnico ha posto il veto e per il quale la società piemontese punta al rinnovo pur rischiando che il francese si liberi a zero a fine anno, c’era un alto papabile alla cessione. Peccato che lo stesso abbia rifiutato la destinazione.

McKennie, no alla Premier: l’americano rovina i piani bianconeri

Come riportato da ‘IlBianconero.com’, il Bournemouth avrebbe avanzato un’offerta di 40 milioni, bonus inclusi, per Weston McKennie. Lo statunitense, fino a qualche settimana fa esubero conclamato nelle rotazioni di Max Allegri e poi diventato invece utile, come dimostra il ruolo avuto nelle sei vittorie consecutive con le quali la Juve ha chiuso il 2022, è nella lista delle possibili cessioni. L’ex Schalke04 ha sempre avuto molte richieste dalla Premier, ma quella del piccolo club rossonero non soddisfa le sue ambizioni.

Weston McKennie in azione
Weston McKennie © LaPresse

Qualora arrivasse una proposta considerevole da Tottenham, Chelsea o Borussia Dortmund – gli altri club interessati a lui – probabilmete McKennie direbbe ‘sì’. Ma al Bournemouth l’americano proprio non ne vuole sapere di trasferirsi. Sfuma così, almeno per il momento, il disegno della Juve di reinvestire i proventi della partenza del centrocampitsa per dare l’assalto all’argentino del Brighton. Che, tra le altre cose, ha la fila delle pretendenti dietro di sè.