Allegri e Conte esultano: nel mirino adesso c’è Osimhen

Lo straordinario momento dell’attaccante nigeriano ha attirato le attenzioni di una big d’Europa: pronti 100 milioni

Bomber. Dominatore. MVP, per usare un termine prettamente cestistico. Victor Osimhen, con l’ausilio dei compagni, ha letteralmente spazzato via la Juventus nel big-match del ‘Maradona’, lanciando un chiaro segnale al campionato e a se stesso: siamo noi i più forti, sono io il più forte.

Osimhen Vlahovic sorpasso
Osimhen Vlahovic © LaPresse

Il 24enne nativo di Lagos viaggia alla media di quasi un gol a partita, risultando decisivo anche nelle assistenze per i compagni, come dimostra il passaggio vincente per Kvaratskhelia in occasione del raddoppio azzurro. La partita di ieri sera, considerato anche il risultato roboante, ha fatto il giro d’Europa. E forse del mondo. Una big, già impegnta nel possibile assalto a Dusan Vlahovic e ad Harry Kane, si sarebbe convinta di puntare tutto sull’attaccante ex Lille. La cui valutazione, ovviamente, è in continuo aumento.

Bayern a tutta per Osimhen: sospiro di sollievo per Allegri e Conte

In Baviera sono rimasti letteralmente stregati da Osimhen, che servirebbe come il pane al Bayern, ancora a caccia dell’erede di Robert Lewandowski. Considerando le reticenze di Juventus e Tottenham a trattare le cessioni dei loro centravanti, il club teutonico avrebbe colto l’occasione per fiondarsi, con tutte le sue risorse, sull’attaccante africano.

Victor Osimhen esultanza
Victor Osimhen © LaPresse

Questo improvviso cambio di rotta concede un po’ di respiro ad Allegri e Conte, alle prese con le lusinghe del Bayern Monaco per Vlahovic e Kane. Le pretendenti per i due attaccanti certamente non mancano, ma le argomentazioni tedesche avrebbero anche potuto far breccia nelle volontà degli stessi calciatori. Ora la patata bollente passa nelle mani di Aurelio De Laurentiis, che comunque non intnde sedersi a trattare per meno di 110 milioni. La politica del Napoli, che tra l’altro sta producendo dei clamorosi frutti, è chiara ormai da tempo. Nessuno è incedibile. Forse però, per uno dei suoi alfieri migliori, si potrebbe fare un’eccezione…