Conte alza il muro, la big si tuffa su Vlahovic: Juve nei guai

Non si placano le indiscrezioni di mercato su Dusan Vlahovic: non c’è solo la Premier sul centravanti serbo

Stretta tra la necessità di tornare competitiva al più presto, ma con la spada di Damocle della penalizzazione in classifica sulla testa – nonchè con il possibile ulteriore processo per gli stipendi arretrati ancora da affrontare – la Juve sta vivendo un momento tra i più complicati della sua storia recente. E le difficoltà potrebbero non essere finite qui.

Dusan Vlahovic, nel mirino del Bayern Monaco
Dusan Vlahovic – Calciomercatonews.com

Con la qualificazione alla prossima Champions League che si è fatta oltremodo complicata, non è peregrino pensare ad un club che l’anno prossimo risucirà a disputare – e non è nemmeno detto – forse solo l’Europa League. Inevitabile, come ormai si legge giustamente da più parti, pensare di cedere qualche pezzo pregiato. E per fare cassa, per reinvestire anche fosse una minima parte dei proventi all’acquisto di qualche giovane interessante. Nell’ottica di qualche sacrifico tecnico in uscita, il nome di Dusan Vlahovic è certamente tra i più gettonati.

Tutti su Vlahovic, il Bayern parte all’assalto

Il Tottenham di Antonio Conte era stato tra i primi club a chiedere info ai bianconeri per il loro centravanti. Nell’ipotesi di un addio di Harry Kane, sul quale il Bayern era in forte pressing, il tecnico salentino aveva pensato al serbo come erede perfetto. Il dietrofront del presidente Levy ha però stroncato le ambizioni dei bavaresi. Ma non per questo ha agevolato gli eventuali propositi della Juve di resistere alle avances per l’ex Fiorentina.

Antonio Conte non libera Kane e spiana la strada al Bayern per Vlahovic
Antonio Conte – Calciomercatonews.com

Il club teutonico avrebbe infatti spostato le sue attenzioni proprio sul numero bianconero. Le due società, già in ottimi rapporti dall’affare de Ligt della scorsa estate, potrebbero nuovamente trattare. Stavolta per l’attaccante slavo. Le risorse finanziarie per soddisfare le esose richieste della dirigenza piemontese – che potrebbe chiedere fino a 100 milioni per il suo bomber – non mancano. Il futuro di Vlahovic potrebbe dunque presto parlare tedesco.