L’Esperto di calciomercato: “Milan qualcosa si muove, ecco gli obiettivi, Juve…”

Ultime Notizie:

ROMA – Ben ritrovati con un nuovo appuntamento con il nostro esperto di mercato che risponderà alle domande che ci avete spedito. Cominciamo con la prima parte.


Gent.esperto di mercato, perchè il Milan non si decide a liberarsi dei “vecchi” e ringiovanire definitivamente la rosa? Vedendo i vari interessi del Milan secondo lei cosa ostacola queste manovre di mercato? Cessioni: Ronaldinho 15ml, Gattuso 5ml, Astori 4ml, Storari 5 ml, Kalaze-Oddo-Jankulosky 10ml, totale 39 ml circa(probabilmente qualcosa in meno) Acquisti: Bale 15-18ml, Toloi 5ml, Poli 8ml, Pedro Leon 10ml, Paulo henrique 20ml, Dos santos 5ml, totale 60 ml circa. Grazie per l’attenzione, Riccardo Giordani

Purtroppo liberarsi di certi giocatori non è così facile come tu hai scritto e come in tutte le cose bisogna trovare il giusto equilibrio. Le operazioni di rinnovamento e ringiovanimento della squadra vanno attuate ma vanno fatte gradualmente, non bisogna stravolgere una squadra ne cambiarne completamente l’equilibrio interno, inoltre bisogna trovare il giusto equilibrio tra esperienza e giovinezza. Tra le cessioni tu hai citato Ronaldinho ad esempio, il brasiliano questa stagione è stato in assoluto uno dei migliori del Milan, capisco la suggestione di molti tifosi di sostituire il vecchio con il nuovo, o meglio un calciatore più datato (non così tanto in realtà) con uno più giovane e promettente, ma spesso questa non si dimostra una scelta azzeccata. Perdendo Ronaldinho questo Milan perde non poco, e sostituirlo con alcuni giocatori da te citati mi sembra quanto mai azzardato.

C’è qualcosa d’insopportabile nel modo in cui la dirigenza del Milan, Berlusconi in testa, sta protraendo l’agonia del club con un accanimento terapeutico degno di miglior causa. A chi giova questo strazio? E a chi conviene rovinare le straordinarie imprese compiute dal Milan, in Europa e nel mondo, negli ultimi 20 anni? La situazione è paradossale. Da tre anni il Milan si presenta al via della stagione con l’obiettivo massimo e ormai dichiarato di arrivare 3° in campionato. Lo fa con una squadra vecchia, logora e superata, ogni anno spendendo meno, cedendo il suo miglior giocatore, mentre la distanza dall’Inter e dai grandi club d’Europa si fa ogni anno sempre più marcata, sempre più drammatica, sempre più incolmabile. Nella vita c’è un tempo per tutto, si dice sempre; ebbene, prendiamone atto. Di colpo Berlusconi ha smesso di spendere soldi per grandi campioni da consacrare e ha cominciato a spenderli per grandi campioni in declino. Niente di male: sarebbe bastato dire non possiamo più tenere il passo con i grandi club del calcio, la gente ci sarebbe rimasta male ma avrebbe capito, eppure Berlusconi e Galliani continuano a dire che il Milan, ieri con Ancelotti, oggi con Leonardo e domani magari con Filippo Galli, ha i giocatori più forti e ha tutto per vincere scudetto e coppe. La squadra è bollita, fa acqua da tutte le parti. Il Palermo che zitto zitto, con due lire nel borsello, è andato a cercarsi in giro per il mondo Pastore e Hernandez, Cavani e Kyaer, Sirigu e lo stesso, non più giovanissimo, Miccoli. Mica Mancini. Chiedete ai tifosi del Milan se non farebbero cambio col Palermo. Cambio di progetto.PAROLE SANTISSIME…UDITE GENTE….UDITE…. Vincenzo D’Aniello


Capisco perfettamente la preoccupazione dei tifosi, ma non condivido appieno la tua analisi. Il Milan ha intrapreso una nuova politica volta a rispettare le regole che saranno introdotte dall’Uefa in materia di fair play finanziario, per progetti e operazioni di questo tipo serve tempo, non si risolve tutto in una stagione o in una sessione di mercato, soprattutto per un club come il Milan che a livello economico era totalmente inefficiente e non camminava sulle proprie gambe ma poggiava esclusivamente sul suo presidente. Era un passo che prima o poi si sarebbe dovuto fare. Detto questo sono convinto che finito questo processo, che comprende anche il rinnovamento della squadra e che durerà almeno fino la prossima stagione, una volta rientrato nei giusti binari il Milan tornerà ad essere grande e ritornerà ad essere fortemente competitivo. Discorso a parte va fatto riguardo le dichiarazioni di Berlusconi e Galliani, il loro obiettivo è quello di riportare il Milan a vincere superando questo periodo senza però far passare il messaggio di un Milan ridimensionato anche se per poche stagioni. Atteggiamento contestabile ma che ha una sua logica, credo che nei loro panni qualsiasi dirigente avrebbe gestito questa situazione in questo modo, senza alimentare polemiche o destabilizzare la piazza perché quello che tu scrivi essere facile, ovvero comunicare che la squadra non sarebbe stata competitiva, da molti non sarebbe stata capito e accettato rendendo queste stagioni ancora più difficili.

Caro Esperto,innanzitutto le faccio i complimenti per la sua rubrica sempre aggiornata ed interessante. Sono Alessio e sono un grande tifoso juventino, le voglio chiedere perchè su molti giornali si vedono spiragli ancora per Krasic? Non si sta facendo un pò di confusione sui ruoli? Krasic,Martinez e Pepe giocano tutti sulla destra,di conseguenza se ci sono delle possibilità per Krasic vuol dire che l’affare Martinez può saltare? E chi giocherebbe a sinistra? E’ possibile prendere Elia o Vargas entrambi ali sinistre? O si vuol puntare su Pepe che può giocare a sinistra ma sarebbe un pò fuori ruolo,visto che è un destro? Cordiali saluti, Alessio

Caro Alessio, la pista Krasic resta ancora percorribile come ho detto nei giorni scorsi, ma ci vorrà del tempo e il fatto che sia ancora una pista possibile non vuol dire che sicuramente andrà in porto. Pepe sarà schierato almeno inizialmente a sinistra, Martinez gioca a destra ma vista la sua duttilità in caso di necessità può esser schierato anche sull’out mancino. Riguardo a Elia e Vargas attualmente posso assicurarti che non ci sono trattative in corso per acquistare questi giocatori, certo le cose durante il mercato possono cambiare ma almeno attualmente la Juventus non sembra intenzionata ad acquistare i due giocatori che hai citato.

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’Indirizzo redazione@calciomercatonews.com, vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

L’appuntamento è per domani con la seconda parte di domande e le relative risposte.Un abbraccio dal vostro esperto di mercato

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top