Mondiali 2010: Ecco i commenti dei giornalisti italiani prima, durante e dopo la disfatta italiana

Calcio

MILANO – Prima della partita. La scoperta di Stefano De Grandis (Sky): «Quando Marchetti fa stretching è molto più agile e flessibile di Buffon». La preoccupazione di Linda Santaguida (Rai): «Sono tesa e nervosa. Mia sorella ha gli scritti della maturità». La speranza di Ilaria D’Amico (Sky): «Fabio Caressa e Beppe Bergomi, oggi vogliamo sentirvi urlare». Giancarlo Abete intervistato dalla Rai: «Siamo tutti finalizzati al risultato del campo». E allora, dai, finalizziamo. Durante la partita. Fabio Caressa sul 2-0: «Buona notte». Al 2-1 di Di Natale: «Solo un miracolo! Ma dieci minuti. Solo un miracolo! Ma dieci minuti! Dieci minuti!». Pepe si mangia il 3-3: «Non ci credo». Neppure noi. Fischio finale sulla Rai, Marco Civoli: «Finisce qui, l’Italia è fuori dal mondiale». Salvatore Bagni: «Però li abbiamo messi in difficoltà». Ah, bene. Il dopopartita sulla Rai. Marco Mazzocchi: «Vedo un Giampiero Galeazzi provato». Fabio Quagliarella: «Eravamo un po’ super abbattuti». Fulvio Collovati: «Nel 1986 contro la Corea del Sud vincemmo 3-2 come oggi. Ah, no. Oggi abbiamo perso». Vanessa Leonardi (Sky) prende le distanze: «Marcello Lippi amareggiato per l’eliminazione della sua Italia». La delusione di una tifosa azzurra su Sky. «E’ amarissimo uscire da campioni d’Italia al primo turno». La delusione di un tifoso azzurro al Tg1: «Mi ero comprato pure la vuvuzeta » (Tg1) La verità è solo una, la affidiamo a Fabio Caressa: «Ce ne andiamo a casa». Il dramma è che ci mancherà

Fonte: Gazzetta dello Sport

La redazione di calciomercatonews.com

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top