Esclusiva Calciomercato, Bargiggia: “L’Inter segue Melo, Ibra-Milan assurdo e la Juventus…”

Ultime Notizie:

MILANO – Il calciomercato è scattato ufficialmente ieri, anche se molte società hanno già concluso importanti operazioni di mercato. Si è mossa molto la Juventus, mentre l’Inter proverà a prendere Mascherano e forse venderà Maicon al Real Madrid. Di questo e di altro ne abbiamo parlato con il giornalista Mediaset Paolo Bargiggia, grande esperto di mercato.

Signor Bargiggia, l’Inter preme per Mascherano, centrocampista del Liverpool.

L’Inter vuole Mascherano ma è un’operazione complessa perchè il club inglese ha cambiato proprietà e quindi non vuole partire facendo favori ad altre società, inoltre il cartellino di Mascherano appartiene in parte alla società MSI che detiene anche il cartellino di Tevez.

Ieri la società inglese ha ufficializzato il nuovo manager, ovvero Roy Hodgson, molto amico di Moratti. Può influire positivamente nella trattativa per Mascherano?

Non credo, anche perchè Hodgson curerà prima i suoi interessi nonostante il grande rapporto con Moratti.

Quali sono le alternative al giocatore sudamericano?

L’Inter vuole capire se è possibile acquistare Felipe Melo, in seconda battuta c’è il centrocampista brasiliano Ramires. Possiamo escludere categoricamente i nomi di Gerrard e Fabregas, il primo è stato accostato ai nerazzurri quando c’era Mourinho che adesso lo vuole a Madrid, mentre sul secondo c’è il Barcellona e l’Inter non vuole partecipare ad aste perchè vuole dare più attenzione al bilancio. Inoltre il nostro calcio ha perso fascino, questi grandi calciatori preferiscono andare da qualche altra parte.

Che idea si è fatta del caso Maicon? Sarà ceduto al Real Madrid o rimarrà nerazzurro?

Sto notando un Moratti particolarmente irremovibile, mentre Florentino Perez non è quello dello scorso anno che spendeva tanto, forse è rimasto scottato dalla stagione appena trascorsa. Dopo il Mondiale si saprà il destino del brasiliano, se quest’ultimo non dovesse uscire allo scoperto dichiarando di voler giocare nel Real penso possa rimanere a Milano. Anche perchè i dirigenti del Real Madrid stanno riflettendo se spendere o meno tutti quei soldi per un giocatore che non è più un ragazzino, inoltre in difesa grazie alla duttilità di Sergio Ramos sono abbastanza coperti.

La Juventus ha ufficializzato l’acquisto di Marco Motta. Come giudica il mercato dei bianconeri che ieri ha subito la critica di Moggi?

Io non sono daccordo con Moggi, secondo me è un bel mercato perchè si sono mossi prima. Lo schema tattico di Delneri prevede esterni di fascia e sono stati acquistati elementi come Martinez, Pepe, Lanzafame, Motta, giocatori che possono fare bene. Inoltre in difesa è stato acquistato un ottimo elemento come Bonucci e c’è la possibilità di poter prendere anche Krasic. L’unico buco per il momento riguarda l’attacco.

Per il reparto offensivo si fanno i nomi di Dzeko e Pazzini. Soprattutto il primo è il sogno di Marotta, quante possibilità ci sono di vederlo in Italia?

Dzeko potrebbe approdare in Italia solo alla Juventus, che lo sta trattando veramente. Tutto dipende molto dal Manchester City che potrebbe puntare sul centravanti bosniaco o annunciare un altro attaccante. Pazzini è complessa come operazione, certamente meno cara rispetto a quella di Dzeko, ma qui entrano in gioco vari problemi legati al rapporto di Marotta con la Sampdoria.

Il Milan ha acquistato Yepes a parametro zero e secondo rumors di calciomercato punta sul giapponese Honda. Che mercato sarà quello dei rossoneri?

Il Milan non farà molti acquisti, sarà un mercato fermo. L’eventuale acquisto di Honda non penso sia per esigenze tecniche bensì commerciali. I rossoneri cercano un esterno di difesa ma non riescono a vendere giocatori come Kaladze, Oddo e Jankulovski.

Lei non crede nel colpo Ibrahimovic…

Per carità è un discorso assurdo ed impossibile. Lo svedese guadagna quasi 1 milione di euro al mese mentre il Milan non vuole spenderne neanche 500mila.

In definitiva che mercato vedremo in Italia?

Un mercato senza soldi e soprattutto senza idee, basti pensare al Genoa che in molti definiscono rivoluzionario hanno offerto un contratto d’oro a Toni che è ormai un giocatore sul viale del tramonto.

Ultima domanda sulla Nazionale italiana: ieri si è aperto il nuovo corso Prandelli, che sensazioni ha?

Molto negative, perchè molti responsabili della debacle ai Mondiali sudafricani sono ancora al loro posto. Non c’è programmazione, ho sentito parlare di fascia di capitano a Buffon agli Europei come se il portiere bianconero avesse 25 anni invece ne ha 32 e non sappiamo se rimarrà ancora a certi livelli. Non solo, si è parlato di una possibile convocazione di Pirlo, purtroppo è lo specchio del nostro calcio, non ci sono idee e giovani.

Claudio Ruggieri – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top