Roma, Vucinic: “Sarà testa a testa con l’Inter”

Calcio

Roma, Vucinic / ROMA – «L’Inter è ancora la favorita, ma anche noi abbiamo tanti campioni, sarà ancora un testa a testa. Certo se sabato scorso non facevo quella brutta cosa che ho fatto…». Mirko Vucinic ripensa all’errore commesso durante la partita di Supercoppa di sabato scorso. Ammette che c’è molto di suo se i giallorossi alla fine sono usciti sconfitti dal Meazza, per tre a uno. Perchè quando l’attaccante ha fatto il passaggio nella sua area, ha permesso a Pandev di segnare la rete dell’uno a uno. Tutto da rifare, partendo dalle cose positive di quella serata. «L’Inter è piena di campioni – dice Vucinic a margine della presentazione dei palinsesti Sky – ma anche noi ne abbiamo. E poi sabato per un’ora abbiamo tenuto il campo, poi io ho fatto quella brutta cosa…il mio errore ha cambiato le cose, spero di non ripeterlo più». È quello che si augura, anzi pretende Ranieri, che non accetta distrazioni inutili e pericolose. Ed è per questo che anche oggi, durante l’allenamento del così detto gruppo A (quello formato dai giocatori che il tecnico prende in considerazione e che lavora di mattina, il pomeriggio spazio a tutti gli altri), non ha fatto altro che stimolare i giocatori. «Vi nascondete, non vi fate mai vedere». Sono solo alcune delle frasi urlate dal tecnico durante la seduta di oggi. L’allenatore l’ha detto alla squadra, subito dopo il ko con l’Inter e l’ha ripetuto alla ripresa: vuole la stessa umiltà e soprattutto determinazione dello scorso anno. «Sarà ancora un testa a testa con l’Inter», questo si è sentito di garantire oggi Vucinic che non sembra proprio attraversi un momento d’oro. Già dalle ultime amichevoli era tornato l’attaccante incostante e poco ‘cattivò che si è visto fino alla scorsa stagione, a quando a suon di gol e prestazioni ha aiutato la Roma a risalire la classifica. Ranieri intanto per la prima di campionato di sabato sera contro il Cesena spera di riavere Totti al 100 per 100. Il capitano giallorosso oggi ha lavorato a parte, dopo che ieri non era proprio sceso sul campo, per una contusione alla caviglia rimediata proprio durante la gara di supercoppa. Adriano ancora non è in condizione di giocare e poi rimane ancora il dubbio portiere. Julio Sergio continua a lavorare a parte per smaltire il problema muscolare (che era sembrato di poco conto), accusato durante la gara amichevole con il Grosseto dell’11 agosto scorso. E c’è da scommetterci che sia per Lobont sia per Doni, sabato sera non ci sarà un Olimpico favorevole. Perchè se il romeno sabato scorso ha dimostrato di non essere all’altezza della situazione, non è ottimo il ricordo lasciato dal brasiliano nelle ultime gare giocate tra i pali della Roma. Domani dovrebbe essere il giorno di Castellini in giallorosso. Roma e Parma stanno per accordarsi con la formula del prestito, con la società di Trigoria che potrebbe versare meno di 500 mila euro nelle casse dei ducali. Totti, dal suo sito internet, ha voluto salutare l’ex compagno di squadra Panucci che ha dato l’addio al calcio. «La sua carriera è da ammirare – le parole del capitano giallorosso – abbiamo condiviso tanti anni di carriera qui alla Roma. Parliamo di un giocatore forte e di un uomo deciso e pieno di grinta, sempre schietto e autentico. Un abbraccione forte, ciao Christian»

FONTE: ANSA

Mauro Piro – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top