Olanda-Svezia: Huntelaar e Afellay mostruosi, male Ibra – Pagelle

Calcio

SVEZIA OLANDA PAGELLE EUROPEI 2012 – Ecco le pagelle di Tuttosport in merito al match tra Olanda e Svezia vinto dagli olandesi per quattro a uno.

STEKELENBURG 6 – Una notte di quasi assoluto relax. Non ha colpe sulla botta da distanza ravvicinata che – sul 4-0 per l’Olanda – lo trafigge.

VAN DER WIEL 6 – Il laterale destro che piaceva alla Ju­ve si distrae clamorosamente a metà primo tempo, dimen­ticandosi Toivonen che si presenta solo davanti a Stekelen­burg in disperata uscita. Ma è l’unico errore.

HEITINGA 6.5 – Non lo incolpare se si distrae sul 4-0.

MATHIJSEN 6.5 – Idem come sopra.

PIETERS 6.5 – L’esterno sinistro del Psv si conferma un ec­cellente giocatore vincendo l’agguerrita concorrenza di Emanuelson e Anita.

VAN BOMMEL 7 – Il capitano è la diga del centrocampo. Da lui non si passa. Gioca alla grande infischiandosene del­la “diffida” del Bayern. Esce solo a giochi fatti. Brama (27’ st) 6 senza infamia né lode.

VAN DER VAART – 6.5 si sacrifica al posto dello “squalifi­cato” (dal ct Van Marwijk) De Jong giocando mediano a fianco di Van Bommel. Ruolo non suo, ma che ricopre con grande puntiglio e abnegazione. Applausi scroscianti quan­do, una volta nel primo tempo e una nel secondo,“sradica” il pallone dai piedi del “nemico giurato” Ibrahimovic.

KUYT ng – Si rompe subito. Lens (1’ st) 6.5 Ricorda parec­chio Elia, nel fisico, nelle origini surinamesi, nel voler pun­tare sempre l’avversario.

SNEIJDER 7.5 – Il riposo e gli allenamenti leggeri svolti in Nazionale restituiscono a Benitez un giocatore rinfresca­to. E’ di nuovo il faro, abbagliante, dell’Olanda: le reti di Huntelaar e Afellay sono in grandissima parte merito del­le sue aperture. Gli manca solo il gol, sfiorato in due occa­sioni (la prima con una “bomba” da fuori che dà l’illusione della segnatura “insaccandosi” all’esterno della rete).

AFELLAY 8 – Il talento del Psv Eindhoven, di origine ma­rocchina, firma i suoi primi gol ufficiali con la Nazionale oranje. Ibrahim, contratto in scadenza a giugno (il club della Philips forse lo cederà a a gennaio), festeggia la pri­ma rete correndo per oltre cinquanta metri ad abbraccia­re l’amico fraterno Khalid Boulahrouz, identiche origini marocchine, che due anni fa nel corso degli Europei austro­elvetici perse la figlia Anissa, morta dopo il parto. Poi re­gala un assist a Huntelaar al termine di una serie di ve­roniche e dribbling sulla sinistra degni di Garrincha.

HUNTELAAR 8 – Il Milan avrà pure fatto bene a cederlo allo Schalke 04 per far spazio a Ibrahimovic, fatto sta che con la maglia dell’Olanda l’ex rossonero non sbaglia un colpo: anche ieri ha “timbrato” una doppietta e adesso è a 8 gol nelle prime 4 gare di qualificazione europea.

Ct VAN MARWIJK 8 – Congratulazioni all’ottimo ct olan­dese che ha vinto due partite-chiave escludendo volonta­riamente il “macellaio” De Jong.

SVEZIA

ISAKSSON 5 – Gli arriva addosso una marea arancione.

LUSTING 4 – Umiliato da Afellay.

MAJSTOROVIC – 4.5 Sogna ancora adesso Huntelaar.

GRANQVIST 5 – Bel gol, ma assolutamente inutile.

SAFARI 4 – Sperduto nella… giungla. Wendt (1’ st) 5 Cam­bia ben poco.

A. SVENSSON 6 – Uno dei pochi che prova a lottare.

WERNBLOOM 4.5 – Invisibile. Källström (8’ st) 5 Non ha peso.

S. LARSSON 6 – Un altro di pochi a salvarsi dal naufragio.

TOIVONEN 4 – Si mangia clamorosamente il gol dell’1-1.

ELMANDER 4.5 – dovrebbe aiutare Ibra, ma chi l’ha visto?

IBRAHIMOVIC 5 – Fa la punta centrale, il rifinitore e aiu­ta pure il centrocampo: è chiedergli troppo contro una squadra della caratura dei vicecampioni del mondo.

Ct HAMRÉN 4 – Non ci capisce nulla.

Fonte: Tuttosport

La redazione di Calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top