Fantacalcio Roma-Brescia: voti e pagelle della redazione di Calciomercatonews.com

Fantacalcio

FANTACALCIO ROMA BRESCIA CALCIOMERCATONEWS PAGELLE / Ecco le pagelle della nostra redazione sul match disputatosi ieri sera tra Roma e Brescia:

Roma

Julio Sergio 6,5. Sul goal di Eder non può fare nulla contrariamente al 89’ quando sul tiro di Lanzafame riesce a deviare il pallone quel poco che basta per salvare la Roma dalla disfatta totale.

Cassetti 6. Il primo tempo è migliore del secondo soprattutto in fase propositiva, come quando al 37’ impegna Arcari con una conclusione dalla lunga distanza.

Mexes 5. Spesso è fuori posizione per tentare l’anticipo sul portatore di palla avversario: contro avversari più blasonati lasciare spazi vuoti potrebbe costare più caro di quanto non lo sia stato oggi. In zona Cesarini si porta in avanti per tentare la via del goal ma senza fortuna.

Juan 5,5. Totti lo imbecca quattro volte da calcio d’angolo ma lui colpisce sempre male. Oggi non era ispirato sotto porta ma per lo meno in difesa riesce a condurre una gara discreta.

Riise 5. Quando spinge non punge come quando arrivò alla Roma. Inoltre quando copre è l’anello debole della difesa. Infatti al 69’ si fa aggirare da Eder che insacca, di testa, senza problemi. Nel finale rinuncia praticamente alla fase difensiva ma il Brescia, seppur tentando sempre le incursioni dal suo lato, non riesce ad approfittare a pieno degli spazi concessi.

Perrotta 6. Totti non aiuta in copertura e ci deve pensare lui portando a casa la solita gara di grande solidità e generosità.

De Rossi 6. Mette lo zampino nell’azione del gol pennellando un gran pallone per Vucinic che manda in tilt la difesa del Brescia permettendo a Borriello di insaccare su un fortunato rimpallo.

Simplicio 5,5. Nel primo tempo il centrocampo non gira bene e lui è tra i principali imputati.

Dal 46’ Menez 7. Entra in campo e cambia in positivo il gioco della Roma. Il talento francese diventa ogni partita sempre più determinante e, sinceramente, viene da chiedersi come mai non parta più spesso dal primo minuto.

Totti 6,5. Il tempo gli avrà sottratto la corsa, ma con i piedi che la natura gli ha donato riesce comunque a essere tra i migliori della sua squadra riuscendo a impensierire quasi continuamente la difesa biancoblu. La sfortuna, in occasione di un gran tiro da calcio di punizione, e la poca reattività, su un cross deviato malamente da Bega, gli impediscono la rete che sarebbe valsa i tre punti.

Borriello 6. Come al solito si impegna molto ma con le quattro punte sembra spesso il più confuso non trovando sempre la posizione. L’istinto del bomber però non si assopisce mai e al 58’, con un mix di fortuna, bravura e rapacità, insacca la rete dell’1-0.

Vucinic 6,5. In apertura del secondo tempo prende una traversa con un grande gesto tecnico e, poco dopo, risulta decisivo nell’azione che porta al momentaneo vantaggio della Roma.

Ranieri 5. I tre punti andavano portati a casa ma la squadra più che fisicamente non ci sta mentalmente. Dopo un primo tempo non brillante decide di osare la carta Menez togliendo non uno dei tre là davanti ma Simplicio. La Roma riesce a segnare ma l’eccessivo peso in avanti gli fa subire la rete di Eder: il ritardo nel cambio per riequilibrare la squadra e il disordine là davanti dove i suoi si pestano un po’ i piedi, fanno nascere degli interrogativi sulla sostituzione del brasiliano: che sia stato lui il malcapitato per paura di reazioni destabilizzanti per lo spogliatoio di Borriello, Totti o Vucinic?

Brescia

Arcari 7,5. Sereni si infortuna durante il riscaldamento prepartita e a sorpresa gioca questo match. Il 32enne nonostante tutto si fa trovare pronto e sfodera l’ennesima ottima prestazione in Serie A risultando decisivo in almeno quattro occasioni.

Zoboli 5. Ha la sventura di dover marcare Vucinic e Menez con scarsi risultati. Spesso va in confusione e di sicuro non è una garanzia per Arcari.

Zebina 5,5. Sinceramente l’ex non sfodera una delle sue migliori prestazioni in carriera. Discreto quando deve francobollare Borriello sui calci d’angolo, in occasione del goal giallorosso pasticcia quel poco che basta per lasciare alla punta romanista lo spazio sufficiente per realizzare la rete.

Bega 6. Deve marcare Totti e nel primo tempo lo fa piuttosto bene. Nella ripresa il capitano della Roma sembra più ispirato, quindi il difensore bresciano talvolta fatica ad arginarlo ma riuscendo comunque a ottenere la sufficienza.

Zambelli 5,5. Non è un caso che gli unici ammoniti della squadra Lombarda siano lui e il compagno di fascia più arretrato. Nella ripresa infatti deve pensare solo a bloccare Menez. Lui tenta di svolgere il compito come può ma si sa che di questi tempi marcare il francese è un’impresa.

Berardi 6. Il centrocampo del Brescia trova in lui un giocatore di discreta quantità che permette alla squadra di rifiatare.

Hetemaj 6,5. Pennella un cross delizioso per Eder che non può fare nient’altro che insaccare: una giocata di una lucidità e una bellezza straordinaria.

Filippini 6. In mezzo al campo è inarrestabile soprattutto quando c’è da raddoppiare. L’esperto centrocampista non è tra i protagonisti, ma la sua prestazione è senza dubbio utilissima ai fini del risultato.

Zanetti 6. Iachini schiera dal primo minuti il nuovo acquisto. L’ex viola(nonché ex Roma) nel primo tempo riesce a dare il peso necessario al centrocampo bresciano. Nel secondo tempo però, per via delle poche partite sulle gambe, va in debito di ossigeno e viene sostituito.

Dal 67’ Lanzafame 6. Al 89’ ha tra i piedi la palla per il 2 a 1 ma colpisce la traversa dopo la deviazione decisiva di Julio Sergio. Nonostante l’errore è comunque tra i più propositivi nel finale di partita, complice anche la freschezza fisica.

Diamanti 6,5. La sua tecnica è l’arma in più del Brescia che trova in lui il fulcro del gioco. Nel primo tempo sorregge la squadra e impensierisce Julio Sergio. Nella ripresa il suo rendimento cala anche per le contromisure adottate da Ranieri.

Dal 82’ Vass s.v. entra durante l’assedio finale dei padroni di casa facendo troppo poco per meritarsi un voto.

Eder 6,5. Nel primo tempo si fa trovare spesso in fuorigioco tanto che Iachini gli minaccia la sostituzione. Nella ripresa gioca più concentrato, ed è abilissimo a raccogliere l’assist di Hetemaj e a realizzare la rete che vale un punto all’Olimpico, ovvero oro.

Dal 74’ Possanzini 5,5. Dovrebbe essere lui il terminale offensivo del Brescia, ma nelle ripartenze Lanzafame sembra più volitivo. Mostrando così poco impegno, Eder non faticherà a tenersi la maglia da titolare.

Iachini 7. Senza dubbio questo punto gli ha fatto togliere qualche sassolino dalla scarpa. In molti infatti ritenevano che il suo esonero fosse stato ingiusto e la prestazione di oggi lo dimostra. Con questo Brescia riesce nell’impresa di disputare un buon primo tempo, di soffrire la Roma meno di quanto si sarebbe aspettato chiunque e, nel finale, di sfiorare la vittoria.

Sig. De Marco e assistenti 6. La partita non era di certo tra le più difficili da dirigere anche se il sig. De Marco non sempre sembra convinto delle sue decisioni.

Gianluca Lippi – www.calciomercatonews.com




© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top