Juventus-Sampdoria 1-2, Conte: Sono amareggiato, complimenti alla Samp ma c’era un rigore su Matri

Calcio

JUVENTUS SAMPDORIA CONTE – Ecco le parole di Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta con la Sampdoria: “Sicuramente non è stata una prestazione che ricorderemo volentieri. Eravamo in vantaggio anche in modo giusto, è una gara che ci deve far riflettere e aiutare a crescere. Prosegue il nostro processo di crescita, dispiace perdere così ma bisogna analizzare il match in modo molto serio; avremo un mese e mezzo molto delicato a causa degli infortuni e per alcuni calciatori che non sono al top. Dovremo stringere i denti, ma dobbiamo tirare fuori il massimo. Nella ripresa abbiamo comunque creato qualche occasione, come la traversa di Vucinic. È stata brava la Sampdoria a chiudersi, ma anche fortunata; tuttavia ai blucerchiati vanno i miei complimenti, non era facile rimontare lo svantaggio. Noi invece dobbiamo analizzare gli aspetti negativi per non commettere gli stessi errori”.

L’episodio dubbio: “Credo sia rigore, tuttavia è inutile affidarsi a questi episodi. Il contatto tra Gastaldello e Bonucci? Il difensore della Samp l’ha trattenuto, è evidente”.

Impressioni sulla Juventus di oggi: “Sono molto deluso, queste gare sono da vincere. Non esiste farsi rimontare dopo una gara dominata, è una prestazione che deve farci riflettere. Questa Juve non è ‘marziana’, ma siamo una squadra con i piedi per terra”.

Sulle assenze di Vidal e Chiellini: “Sicuramente sono pesanti, ma bisogna fare molto meglio anche senza due calciatori importanti. Il cileno è stato fuori per una scelta tecnica anche in vista della gara contro il Milan”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top