Milan, colpo di scena sul passaggio cinese: nuovo slittamento

Primo Piano
© Getty Images

© Getty Images

Ennesimo stop nella trattativa per il passaggio di quote del Milan. Ci sarà ancora uno slittamento infatti per quanto riguarda la cessione della società da parte di Silvio Berlusconi alla cordata cinese che, ha manifestato sì l’interesse, ma ancora non ha apposto le firme per il trasferimento delle quote. Secondo quanto riportato da TuttoSport, la possibile nuova proprietà rossonera, rappresentata al momento da Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff, avrebbe infatti rilanciato ulteriormente passando da una richiesta di acquisizione dell’80% della società ad un solido 99%. Tutto ciò sta portando ad ulteriori valutazioni da parte di Fininvest che, prima di trovare l’accordo definitivo, dovrà sistemare diversi aspetti e sedersi nuovamente al tavolo delle trattative con nuove condizioni. Intanto a pagare questa situazione di stallo è evidentemente il mercato rossonero, e testimone è l’operazione Pjaca, sfumata a causa di mancanza di chiarezza tra tutte le parti in causa. Questa volta, il nuovo termine per la cessione della società, sembrerebbe essere quello del 31 luglio: ci sarà un ulteriore slittamento? I rossoneri si augurano proprio di no.

Tags:

© 2013. Calciomercatonews.com - Tutti i diritti riservati

Testata web registrata p.sso: Registro ROC N° 17082

NextMediaWeb srl P.iva 09689341007

Back to Top