Home Mercato Calciomercato Milan, dal ritorno di Ibrahimovic al clamoroso retroscena CR7

Calciomercato Milan, dal ritorno di Ibrahimovic al clamoroso retroscena CR7

CONDIVIDI

L’ex amministratore delegato del Milan Marco Fassone ha confermato l’interesse della vecchia gestione rossonera per Cristiano Ronaldo. Intanto Ibrahimovic sembra più vicino.

Pallone d'Oro
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Si era parlato in passato di un possibile interesse del Milan per Cristiano Ronaldo, passato dal Real Madrid alla Juventus durante l’ultimo calciomercato. Queste voci sono state confermate direttamente dall’ex amministratore delegato del Milan Marco Fassone, nel corso di un’intervista rilasciata al Sole 24 Ore. L’ex dirigente rossonero parlando della vecchia gestione del presidente Yonghong Li, prima che il club passasse al fondo Elliott, ha ammesso l’interesse per Cristiano Ronaldo nel 2017: “Mr Li voleva CR7 al Milan, perché a suo avviso il giocatore possedeva una una grande forza sul mercato cinese. Inoltre il portoghese voleva lasciare Madrid e ci siamo incontrati nell’estate del 2017 con Mendes, il suo procuratore. Il costo di Ronaldo, però, era eccessivo e ho convinto il presidente a lasciare perdere”.

L’ex a.d. del club milanese, infine, ha parlato della gestione della società affermando: “Credo che il Milan sia stato guidato da un ottimo consiglio di amministrazione, abbiamo fatto 20 milioni di ricavi in più e 50 milioni di margine in più. Il debito di 45 milioni è dovuto alla svalutazioni di alcuni giocatori e ad accantonamenti per me e altri 5 manager usciti dal club”.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic @ Getty Images

Tutte le news sul calciomercato rossonero: CLICCA QUI!

Calciomercato Milan: Ibrahimovic si avvicina al ritorno

Il Milan continua a monitorare la situazione del centravanti Zlatan Ibrahimovic, attualmente in forza ai Los Angeles Galaxy. L’attaccante 37enne è divenuto un pallino del direttore dell’area tecnica rossonero Leonardo che vuole riportarlo a San Siro, dove lo svedese ha giocato per due stagioni dal 2010 al 2012. La trattativa sembra essere ad un punto ottimale dato che il giocatore vorrebbe tornare a Milano. Il rapporto con il club statunitense sembra ormai ai ferri corti e Ibra sarebbe disposto a ridurre il suo ingaggio e firmare un contratto di 6 mesi per vestire di nuovo la maglia rossonera. Il Diavolo dovrà trattare con il procuratore del centravanti Raiola e l’affare potrebbe chiudersi offrendo al giocatore uno stipendio da circa 2/3 milioni di euro.

Marco Spartà