Home Mercato Milan, Champions e tre colpi in canna: il piano di Elliott

Milan, Champions e tre colpi in canna: il piano di Elliott

CONDIVIDI

Ultime settimane di grande importanza per il Milan che spera ancora di poter ottenere la quarta posizione e la conseguente qualificazione alla prossima Champions League. In caso di successo della squadra di Gattuso, Elliott avrebbe in mentre tre colpi per il Milan 2019/20

Milan Milnkovic-Savic
Sergej Milinkovic-Savic (Getty Images)

Il Milan non vuole mollare l’obiettivo quarto posto, con la Roma appaiata a pari punti ed il duo Inter-Atalanta a contendersi terza e quarta piazza in Serie A. In attesa di Milan-Frosinone, di scena a San Siro domenica prossima alle 18, prosegue il piano di rilancio di Elliott che in caso di qualificazione Champions vorrebbe tre grandi colpi in rossonero. A partire dall’allenatore che anche con il quarto posto, molto probabilmente, non sarà Gennaro Gattuso.

Leggi anche —–>  Milan, capitolo rinnovi: cinque rossoneri possono salutare

Milan, con la Champions assalto a tre big: i possibili scenari

Un colpo per reparto, tenendo in rosa quasi tutti i big. Questo il piano di Elliott che in caso di quarto posto potrebbe diventare uno dei protagonisti del prossimo calciomercato estivo. In difesa l’intenzione, a prescindere dal piazzamento, è quella di puntare sul recupero dello sfortunato Caldara e l’assoluta conferma del capitano, Alessio Romagnoli. Un nome per cui Leonardo potrebbe lavorare sotto traccia è quello di Joachim Andersen della Sampdoria, valutato 30 milioni dal club blucerchiato. Il top player a centrocampo potrebbe essere Sergej Milinkovic-Savic, stimato da Leonardo e grande obiettivo per la prossima estate. Il serbo difficilmente resterà alla Lazio dopo un’annata tra tanti bassi e pochissimi alti ed i rossoneri vorrebbero approfittarne con un’offerta da almeno 70-80 milioni di euro (con il possibile inserimento di una contropartita tecnica).

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI!

Infine l’attacco, con almeno uno tra Suso e Calhanoglu che lascerà Milanello. Gli esterni sono il fulcro del 4-3-3 rossonero e l’intermittenza dello spagnolo e la poca incisività del turco spingeranno il Milan al salto di qualità. Dopo l’apertura alla cessione di Saint-Maximin da parte del dt del Nizza Grimandi, il francesino resta tra i preferiti della dirigenza milanista. Leonardo però sogna un nuovo colpo alla Paquetà: Everton è in pole, Leonardo avrebbe già strappato la preferenza al gioiellino del Gremio. Tutto quindi passerà dalle ultime due gare di campionato: il Milan ci crede, il quarto posto potrebbe decidere anche le sorti della prossima stagione.

 

S.C