Home Mercato Milan, un big non convince: cessione più vicina?

Milan, un big non convince: cessione più vicina?

CONDIVIDI

Il Milan continua a programmare la prossima stagione, con il calciomercato che entra nel vivo: sembrerebbe sempre più lontano da Milanello lo spagnolo Suso

Milan Suso
Marco Giampaolo, tecnico del Milan (Getty Images)

Un Milan sempre più attivo per quanto riguarda la sessione estiva di mercato. Il club di Elliott continua la sua programmazione, dopo l’esclusione dalla prossima Europa League causata da conti tutt’altro che in ordine in ottica Financial Fair Play. Quando mancano poco più di due settimane all’esordio in campionato in casa dell’Udinese, la squadra rossonera potrebbe vedere il sempre più probabile addio di Suso. Lo spagnolo, nonostante le dichiarazioni d’amore di mister Giampaolo, resta l’indiziato numero uno per salutare Milanello.

Leggi anche ——> Milan, ‘gaffe’ Bennacer: curioso aneddoto nel video di presentazione

Milan, Giampaolo scontetato: Suso resta sul mercato

Secondo quanto riferito da ‘La Gazzetta dello Sport‘, la dirigenza rossonera avrebbe ormai deciso di mettere ufficialmente sul mercato Suso. Il Milan dunque  è disposto a cedere al miglior offerente il cartellino dello spagnolo, i motivi sarebbero essenzialmente due. Il primo è quello tattico: nonostante gli elogi di Giampaolo, Suso non convince affatto nel ruolo di trequartista che l’ex allenatore di Sampdoria ed Empoli sta provando a ritagliargli. Con l’addio agli esterni d’attacco, quindi, Suso dovrebbe adattarsi in una posizione a lui quasi sconosciuta. In seconda battuta, l’opzione rinnovo è ritenuta troppo esosa dalla società di Via Aldo Rossi che non intende accontentare lo spagnolo sulle richieste di ingaggio. Suso, in scadenza nel giugno 2022, avrebbe chiesto almeno 6 milioni netti a stagione per prolungare il contratto con il Milan.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI

Ecco quindi prospettarsi settimane sempre più calde per il talento di Cadice, cercato tra le altre anche dalla Roma, Marsiglia e Lione. Il club meneghino vorrebbe quindi fare cassa per reinvestire gli almeno 30 milioni di Suso sul suo erede designato da tempo: Angel Correa. Il giocatore argentino ha abbracciato il progetto rossonero e vuole lasciare Madrid ma la richiesta dei ‘Colchoneros‘ resta alta: almeno 55 milioni di euro. Il Milan è fermo a 45, bonus compresi, ma la cessione di Suso potrebbe portare ad un’accelerata sul fronte Correa. In settimana, infine, è atteso a Casa Milan l’agente dell’ex Liverpool Alessandro Lucci: si prospettano cambiamenti importanti nella rosa rossonera.

S.C