Juventus-Atalanta, Pirlo striglia la squadra: “Troppi errori”

Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, riprende la squadra sui troppi errori che si commettono ancora: parole d’elogio per Gasperini

Andrea Pirlo (Getty Images)

Turno infrasettimanale per la Serie A, che vedrà la Juventus affrontare domani alle 18 l’Atalanta. A JTV il tecnico bianconero, Andrea Pirlo, parla prima del match e riprende la sua squadra per i tanti sbagli che ancora fa. Esaltato anche il lavoro di Gasperini con i bergamaschi.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus, Paratici cerca il dopo Buffon | Occhi in Serie A

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus e Milan, scambio clamoroso | Regia di Raiola!

Romagnoli Bernardeschi
Andrea Pirlo (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus, addio Dybala | Assalto di quattro top club!

Juventus-Atalanta, Pirlo prima del match: “Atalanta realtà europea, dobbiamo restare concentrati”

Partita fondamentale per Juventus ed Atalanta quella di domani alle 18, con entrambe le squadre che vogliono dare continuità ai successi ottenuti rispettivamente contro Genoa e Fiorentina. L’allenatore dei padroni di casa, Andrea Pirlo, ha parlato oggi a JTV affermando: “L’Atalanta è una realtà europea. Gasperini ha fatto bene ovunque è andato ed ottiene risultati portando avanti le proprie idee. Sarà sicuramente un match difficile”.

Juventus Torreira
Andrea Pirlo (Getty Images)

Sul momento della squadra che sta crescendo dichiara: “Bisogna essere convinti per conseguire il risultato, avere un atteggiamento aggressivo, recuperare palla velocemente e gestire il possesso”. Poi c’è spazio per le critiche alla squadra dicendo: “Dobbiamo restare concentrati 90 minuti, in alcune situazioni ancora non è così. Sbagliamo ancora troppo tecnicamente, bisogna lavorare tanto”. Infine arrivano le dichiarazioni sugli infortunati e sulla Champions League: “Chiellini e Demiral speriamo tornino nei prossimi giorni. In Champions tutte le squadre sono forti, non esistono squadre materasso. Ancora è presto per pensare alla sfida col Porto, ora testa alle partite di campionato”.