Juventus-Lazio 3-1, la riapre Rabiot ma è Morata l’uomo partita | Il tabellino

Juventus Lazio finisce 3 a 1 all’Allianz Stadium, Correa illude i biancocelesti, poi Rabiot, ma è Morata l’uomo in più dei bianconeri

Morata Rabiot Juventus Lazio
Morata e Rabiot (Getty Images)

L’uomo del match è indubbiamente lui: Alvaro Morata. L’attaccante spagnolo della Juventus sigla la sua doppietta in casa contro la Lazio e porta i bianconeri a meno sette dalla vetta dell’Inter. Una gara ricca di emozioni quella dell’Allianz Stadium, tra proteste, rigori non concessi e stravolgimenti di fronte alla fine è la squadra di casa a vincere.

LEGGI ANCHE >>>> Juventus-Lazio, scontro Pirlo-Ronaldo | Il retroscena

Juventus-Lazio 3-1, Correa illude, Morata fa doppietta | Il tabellino

Rabiot e Kulusevski Juventus Lazio
Rabiot e Kulusevski (Getty Images)

Non si era messa bene la partita della Juventus contro la Lazio ma, tra l’iniziale svantaggio e le tante proteste, la gara l’ha vinta soprattutto Pirlo con la sua scelta di tenere in panchina Cristiano Ronaldo per Morata, il vero uomo del match del posticipo della ventiseiesima giornata di Serie A.

Ad aprire le marcature, al 14esimo del primo tempo, il gol di Joaquin Correa, che ha di fatto illuso i biancocelesti, nettamente meglio dei padroni di casa nella prima mezz’ora. Poi le proteste, tante, per il presunto fallo di mano di Hoedt in area, non sanzionato dall’arbitro Massa. A fine primo tempo a ristabilire le distanze ci ha pensato l’ex Psg Adrien Rabiot, su assist proprio dell’attaccante spagnolo che nel secondo tempo ha ribaltato la partita.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, il Ds ‘chiama’ la Serie A | Le possibili destinazioni

Correa Juventus Lazio
Correa (Getty Images)