Juventus, non convince: ipotesi cessione a gennaio

La Juventus batte 2-1 l’Alessandria nell’amichevole di sabato 9 ottobre. In campo anche Arthur e Kaio Jorge. L’attaccante può partire a gennaio: ipotesi in Serie A

Allianz Stadium Juve
Allianz Stadium, stadio della Juventus © Getty Images

La Juventus ha disputato un’amichevole con l’Alessandria nella mattinata di sabato 9 ottobre. La partitella ha dato modo ai calciatori restati a Torino di mettere minuti sulle gambe. Banco di prova importante anche per gli avversari, penultimi in Serie B. Massimiliano Allegri ha schierato tanti ragazzi della Primavera, tra i quali Maressa e Chibozo, autore del 2-1 finale. In campo sono scesi anche Kaio Jorge e Arthur, entrambi convocati in occasione del derby con il Toro. L’attaccante ha giocato per poco più di un’ora ma non ha lasciato il segno sul match.

LEGGI ANCHE >>> Inter, in estate sfumato il colpo: le parole di Marotta

LEGGI ANCHE >>> La Juventus accelera per l’ex Serie A: sfida all’Inter

Kaio Jorge, ipotesi prestito: Torino e Udinese alla finestra
Kaio Jorge ©Getty Images

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

Kaio Jorge, ipotesi prestito: Torino e Udinese alla finestra

Kaio Jorge ha fatto il suo esordio in Serie A in casa del Torino. Il suo ingresso in campo è servito a far passare alcuni secondi prima della fine del match. Massimiliano Allegri non sembra comunque intenzionato a concedergli numerose chance: a proposito, il brasiliano non figura nella lista dei giocatori impiegabili in Champions League. La Juventus potrebbe così approfittare del mercato di gennaio per cederlo in prestito in Serie A, favorendone la crescita.

LEGGI ANCHE >>> Sacrificio Juventus: scambio a sorpresa per il gioiello

Tra i club interessati a Kaio Jorge ci sarebbero il Torino e l’Udinese. La squadra di Juric ha dimostrato alcune lacune in attacco, derby incluso. Il brasiliano farebbe coppia con Marko Pjaca, altro juventino in prestito ai granata. In alternativa, il 2002 potrebbe trasferirsi alla corte di Gotti, in un ambiente storicamente sereno e in grado di coltivare i talenti.