Falso in bilancio e plusvalenze fittizie: cosa rischia la Juventus

Nuova indagine in casa Juventus per via di un presunto falso in bilancio causato da plusvalenze fittizie

C’è un nuovo terremoto in casa Juventus, visto che in queste ore è spuntata l’inchiesta ‘Prisma’ aperta dalla procura di Torino e riguarderebbe il falso in bilancio a causa di plusvalenze fittizie. Bisogna tenere ora in considerazione due aspetti, da un lato le false comunicazioni di una società quotata in borsa e le false fatturazioni mentre dall’altro lato si parlerebbe di giustizia sportiva. È difficile capire l’entità del primo aspetto poiché varia a seconda della violazione, mentre per il secondo è difficile stabilire il valore effettivo di un giocatore.

LEGGI ANCHE >>> Calcicomercato, il Milan teme la ‘vendetta’: lo scippo è doppio

Agnelli Juventus Pirlo
Andrea Agnelli ©LaPresse

Juventus, falso in bilancio e plusvalenze fittizie: cosa si rischia

Secondo ciò che prevede l’articolo 31, comma 1, ci sarebbe soltanto un’ammenda con diffida. Per il comma 2 invece le sanzioni sono decisamente più pesanti e si parla di punti di penalizzazione o addirittura esclusione dal campionato in situazioni estremamente gravi.

LEGGI ANCHE >>> Tra il Milan e il rinnovo si inserisce Ancelotti: assalto Real al difensore

Nel 2018 il Chievo fu condannato con tre punti di penalizzazione per via di una “reiterata violazione ed elusione delle norme di prudenza e correttezza contabile”. Chiaramente non si può avere un paragone efficace in quanto dipende sempre dalla grandezza della violazione.

LEGGI ANCHE >>> Addio ad una condizione, la Juventus torna a sognare la stella

Agnelli Juventus Pirlo
Andrea Agnelli ©LaPresse

Si attendono dunque ulteriori novità per capire quali sono i reali rischi per la Juventus che al momento è indagata.