Atalanta retrocessa in Europa League, Gasperini: “Troppi errori tecnici”

Le dichiarazioni del mister nerazzurro in seguito alla mancata qualificazione agli ottavi di Champions League. L’Atalanta retrocede in Europa League

Dopo il rinvio per la nevicata di mercoledì 8 dicembre, l’Atalanta è scesa in campo per l’ultima partita del girone di Champions League. I nerazzurri non sono riusciti a qualificarsi, cadendo per 3-2 davanti ai tifosi del Gewiss Stadium. Fatali i primi 50 minuti di gara, dove gli avversari hanno siglato ben tre reti: doppietta di Danjuma e Capoue. Malinovsky e Zapata hanno riacceso le speranze di Gasperini ma alla fine il campo ha dato ragione al Villareal.

Atalanta Villareal Gasperini
Villareal ©GettyImages

LEGGI ANCHE>>>Juventus-Malmoe 1-0: lo Zenit regala il primo posto ai bianconeri

Ora i bergamaschi se la vedranno con una delle seconde qualificate nei gironi di Europa League. Un Gasperini inevitabilmente amareggiato quello apparso davanti ai media nella consueta conferenza stampa del post partita. Il tecnico ha paragonato il match di stasera a quello con il Milan: “Abbiamo compromesso la partita, ci era capitato anche con i rossoneri – afferma Gasp – successivamente abbiamo avuto dieci buoni minuti ma abbiamo avuto troppa frenesia e poca lucidità.”

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato, dubbio rinnovo | Juventus in agguato, parte la sfida

Champions League, Gasperini critica l’Atalanta per gli errori tecnici

Zapata Atalanta Gasperini Villareal
Gasperini ©GettyImages

Secondo il tecnico nerazzurro, l’Atalanta non è riuscita a centrare la partita, mancando in pericolosità e lucidità. Troppi gli errori, soprattutto nella prima frazione, chiusa sotto di due reti. Sullo 0-3, la squadra ha ricominciato a giocare, esprimendo un ‘buon calcio’ secondo il mister. Le speranze della Dea si sono infrante sul palo di Muriel – potevamo pareggiare – commenta Gasp.

LEGGI ANCHE >>> Champions, solo Inter e Juve agli ottavi | Le possibili avversarie

Tornando sui gol subiti, Gasperini ha infine ammesso: “Loro hanno giocatori importanti. Abbiamo sbagliato sul primo gol ma nelle altre due reti avevamo la difesa schierata.”