Calciomercato, Maldini lo vuole in prestito | Secco no dai rivali

Milan sempre molto attivo sul mercato: per il reparto difensivo si punta ora ad un prestito secco da una rivale di A, che per ora ha alzato un muro

Già dalla scorsa estate la dirigenza rossonera aveva sondato il terreno per Sven Botman, il difensore olandese in forza al Lille e valutato ben 30 milioni dal club campione di Francia in carica. Nonostante il Milan stia venenedo incontro alle esigenze dei transalpini – proponendo 20 cash e lavorando poi sulla formula – l’affare rischia di essere annoverato nelle categoria “arrivi impossibili”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, la firma che infiamma il derby: sfida stellare tra Milan e Inter

Sven Botman a contrasto
Sven Botman © LaPresse

Anche le ventilate ipotesi – nei desiderata rossoneri – di un prestito con diritto di riscatto, che potrebbe trasformarsi in obbligo al realizzarsi di determinate condizioni, pare non convincere la società francese. Paolo Maldini, il dt del Diavolo, continuerà a lavorare all’operazione, questo è sicuro. Ma intanto prova a cautelarsi rivolgendosi al mercato interno. Quello italiano. Il profilo individuato è un giocatore che trova poco spazio nella Juve di Max Allegri.

Maldini chiede Rugani: secco no dalla Juve

Daniele Rugani dirige
Daniele Rugani © LaPresse

L’ex Cagliari Daniele Rugani, finito ai margini delle rotazioni difensive del tecnico bianconero, potrebbe far comodo al Milan di Stefano Pioli. Sul giocatore permane da tempo l’interesse della Lazio – per via della comune esperienza del calciatore e di Sarri ai tempi dell’Empoli – ma l’ingaggio sconsiglia la spesa al ds Tare. I rossoneri avrebbero avanzato la proposta di un prestito secco che tuttavia avrebbe trovato le resistenze della società bianconera.

LEGGI ANCHE >>> Il calciatore resta in Serie A, un club supera il Milan: l’indizio

Anche la Juve infatti non gode di grande abbondanza tra i centrali difensivi. La recente positività al Covid di Giorgio Chiellini e qualche noia muscolare di Leonardo Bonucci sconsigliano altre partenze in vista della ripresa della stagione, che vedrà subito i bianconeri impegnati in un tour de force comprendente anche la Supercoppa Italiana contro i grandi rivali nerazzurri il 12 gennaio a San Siro. Oltre a svariati big-match in Serie A, il primo dei quali tra due giorni all’Allianz Stadium contro il Napoli.