Calciomercato Juve, scambio per il gioiello | Il giocatore tentenna

Impossibilitata a concludere acquisti milionari col solo cash, la Juve prova uno scambio di mercato: il bianconero però non sembra gradire troppo la nuova destinazione

Che Allegri voglia mettere mano al centrocampo già nella sessione invernale di scambi, ormai non è un mistero per nessuno. Tra i nomi un uscita nella mediana bianconera, non ci sarebbe in prima battuta il nome di Rodrigo Bentancur. Il quale tuttavia può essere una pedina molto ulile per arrivare ad un profilo che altrimenti sarebbe irraggiungibile.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, caccia al sostituto di Chiesa | Sfida al Milan

Rodrigo Bentancur corre
Rodrigo Bentancur © LaPresse

L’uruguaiano, sulla falsariga delle due precedenti stagioni, magari non figura sempre tra i peggiori in campo. Ma nemmeno spicca. Stazionando in una sufficienza – condita da alcune prove mediocri – che al momento non è utile alla causa, il giocatore può essere sacrificato sull’altare del mercato come contropartita tecnica da inserire in uno scambio da urlo.

Mercato Juve, Bentancur per Bruno Guimarães: i dubbi del bianconero

Bruno Guimaraes a contrasto
Bruno Guimaraes © LaPresse

Il tecnico bianconero ha fatto il prestigioso nome di Bruno Guimarães per il suo nuovo centrocampo. Il giovane brasiliano, di proprietà del Lione, ha una valutazione che oscilla trai 45 e i 50 milioni di euro. La sua ascesa, corroborata dall’ancor giovane età, fa del verdeoro uno dei nomi più altisonanti accostati ai bianconeri in questa finestra di mercato. Nell’impossibilità di corrispondere una tale cifra coi soli contanti, la Juve avrebbe appunto pensato di inserire Bentancur come contropartita tecnica. Alla quale aggiungere qualche milione di conguaglio. In attesa di conoscere la risposta dei transalplini, i bianconeri devono innanzitutto fare i conti con la volontà del centrocampista celeste.

LEGGI ANCHE>>> Milan e Juventus, il Barcellona ci prova: c’è la proposta

L’ex Boca Juniors, stando alle ultime indiscrezioni, non gradirebbe troppo la destinazione Ligue 1. L’uruguaiano è convinto di potersi ancora giocare le sue carte in un club prestigioso come quello bianconero, considerando il campionato francese come una sorta di retrocessione per le sue ambizioni.