Milan-Spezia, la furia di Pioli contro Serra: “Ha le sue responsabilità”

Stefano Pioli non ha nascosto il suo disappunto per la decisione arbitrale occorsa al minuto 92, quando il fischietto Serra ha fermato Messias in procinto di depositare in rete il gol-vittoria

Colpa del Milan, certo. Ma anche colpa dell’arbitro. Questo il sunto del Pioli-pensiero al termine dell’incredibile sfida di San Siro che ha visto i rossoneri gettare alle ortiche la grande possibilità di superare l’Inter in vetta alla classifica.

LEGGI ANCHE>>> Serie A, tonfo Milan con lo Spezia: arbitro nella bufera. Napoli ok a Bologna

Arbitro Serra
Arbitro Serra © LaPresse

Il fischietto Marco Serra, l’arbitro del match, è stato suo malgrado grande protagonsita, come emerge anche dalle parole del tecnico rossonero ai microfoni di DAZN nel post-gara. La decisione di non lasciar correre un’azione che aveva consentito a Junior Messias di portare in vantaggio i rossoneri al 92′ è ben impressa nella mente di Pioli.

Milan-Spezia, la furia di Pioli nel post-gara

Stefano Pioli impreca
Stefano Pioli © LaPresse

“Ho provato a calmare i giocatori e non ci sono riuscito, ma non ci sono riuscito. Sapevamo di aver subito un torto. Peccato, le responsabilità sono nostre per il gol subito, ma vanno divise con la direzione arbitrale. Strano, perché non aveva mai fischiato i mezzi falli. Non dovevamo finire 1-0 il primo tempo, abbiamo avuto occasioni per vincerla. Una serata storta. Dopo una partita così negativa nel risultato e per come è arrivata, dobbiamo reagire. Non meritavamo la sconfitta. Dobbiamo far meglio sul primo gol subito. Le partite si possono vincere anche 1-0”, ha esordito l’allenatore.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, il Milan si inserisce e si prepara a beffare Inzaghi

“Quando crei 7-8 palle gol, vuol dire che sei dentro la partita. Provedel ha fatto tante parate. Abbiamo avuto delle difficoltà nel secondo tempo, ma abbiamo avuto le situazioni per vincerla. E poi l’abbiamo persa. È una battuta a vuoto che non ci voleva. Abbiamo fallito un’occasione. Non siamo riusciti a prendere una vittoria che volevamo e dobbiamo pensare alla prossima partita. Tutti possono avere una giornata storta e dobbiamo tornare a correre forte”, ha concluso il tecnico.