Calciomercato Milan, ritorno flop | Idea prestito da Simeone

In casa Milan si fanno i conti col rendimento di un giocatore che ha deluso: per sostituirlo si pensa ad un profilo alle dipendenze di Simeone

C’erano grandi aspettative, a Milanello, sull’apporto che avrebbe potuto fornire un giocatore già ammirato tre anni prima in maglia rossonera. La lunga trattativa, poi andata a buon fine, per il cavallo di ritorno, presupponeva che il centrocampista si sarebbe distinto nel suo ruolo, equilibrando la squadra con le sue indubbie doti di frangiflutti. Missione fallita.

LEGGI ANCHE >>> Champions League, nuovo gioiello in vetrina | Il Milan alla finestra

Tiemoue Bakayoko a contrasto
Tiemoue Bakayoko © LaPresse

Già pallino di Gennaro Gattuso nella stagione 2018-19 – quella in cui fu sfiorata la qualificazione alla Champions League – Tiemoue Bakayoko è stato fortemente voluto dalla dirigenza rossonera. Complici i continui guai fisici e la defiinitiva esplosione di Sandro Tonali nella zona mediana del campo, il francese non ha trovato molto spazio. Deludendo le attese ogni qualvolta chiamato in causa da Pioli. Il Milan ha sottoscritto col Chelsea un accordo per un prestito fino a giugno 2023, con obbligo di riscatto condizionato. Allo stato attuale i rossoneri non avrebbero alcuna intenzione di prolungare l’accordo col club londinese e col giocatore.

Calciomercato Milan, flop Bakayoko: si guarda a Kondogbia dell’Atletico Madrid

Geoffrey Kondogbia Calciomercato
Geoffrey Kondogbia © LaPresse

Maldini e Massara avrebbero quindi deciso di puntare, per il futuro, su un giocatore avente sostanzialmente le stesse caratteristiche dell’ex Chelsea. Parliamo di Geoffrey Kondogbia, già visto dalle parti di Milano, ma sponda nerazzurra, qualche anno fa. L’idea di un prestito per il giocatore africano stuzzica la fantasia della dirigenza rossonera.

LEGGI ANCHE >>> CMNEWS | Pioli può dirgli addio: “Nessuna chance per il Milan”

Kondogbia, che nelle rotazioni di Simeone non è certo considerato un titolare, potrebbe gradire la destinazione Milano. Con la probabile partenza di Franck Kessié il Milan si cautelerebbe con un giocatore che ha nelle sue corde molte delle caratteristiche di gioco del giocatore ivoriano. Oltre che dello stesso Bakayoko. Che la dirigenza scaricherebbe facendo decadere – come resta da capire – l’accordo di prestito col Chelsea.