Abbassa le pretese, Ancelotti è pronto ad accoglierlo | Juve beffata

Uno dei parametri zero più succosi del prossimo mercato estivo avrebbe deciso di venire incontro alle richieste del Real Madrid: Juve beffata

Mai come quest’anno il 1 luglio si scatenerà una vera e propria lotta per accaparrarsi i tanti parametri zero di qualità che il mercato offre. A parte il caso di Kylian Mbappé, inarrivabile per la maggior parte dei club, altri profili sono appetiti da un gran numero di società, ingolosite dalla possibilità di non pagare il costo del cartellino al club di appartetenza.

Carlo Ancelotti accigliato
Carlo Ancelotti © LaPresse

Ovviamente, pur disponendo di un presidente che normalmente non bada a spese, il Real Madrid è in pole position per quasi tutti i cosiddetti ‘affari a zero’ presenti in questo particolare momento storico. Già detto del fenomenale attaccante del PSG – per il quale la telenovela è lungi dal vedere la fine – le Merengues stanno facendo una corte spietata ad un difensore che proprio non ne vuole sapere di rinnovare il suo contratto. Se però fino a ieri le pretese economiche del giocatore parevano inaccettabili per la dirigenza madrilena, ora le cose sarebbero cambiate.

Rudiger ridimensiona le sue richieste: il Real Madrid è pronto a chiudere

Antonio Rudiger esultanza
Antonio Rudiger © LaPresse

Se è vero come è vero che il pressing di Ancelotti sull’entourage di Antonio Rudiger si protraeva da tempo, è altrettanto verosimile che finora le parti fossero davvero lontane dal trovare un accordo. Il difensore del Chelsea – già visto in Italia con la maglia della Roma – era arrivato infatti a chiedere un quadriennale da 55 miliino di euro totali. Troppo anche per le rinomate finanze del presidente dei Blancos. La stessa Juve, anch’essa sulle tracce del tedesco da tempo, si era quasi rassegnta all’idea di non partecipare ad una pericolosa asta sull’ingaggio del calciatore. Nella serata di venerdì, l’apparente svolta, riportata dal portale ‘Madrid Zone’, molto vicino alle vicende di casa Real Madrid.

Rudiger avrebbe abbassato di molto le sue originarie pretese di ingaggio, eliminando di fatto l’ostacolo principale che incombeva sul suo trasferimento al Real. Il sito iberico dà ormai quasi per certa la firma del difensore sul contratto che lo legherà al club di Florentino Perez per i prossimi anni. Sulla durata e sull’effettivo costo totale per le casse madridiste, si attendono sviluppi nelle prossime settimane.