De Ligt regala il post Dybala: la Juve ha il tesoretto per vendicarsi dell’Inter

Sotto shock per la seconda finale stagionale persa contro l’Inter, la Juve medita la ‘vendetta’ sul mercato grazie ad una cessione eccellente

Nella rocambolesca battaglia dell’Olimpico, quella in cui l’Inter, per la seconda volta in stagione, ha vinto la resistenza della Juve ai tempi supplementari, tra le fila bianconere spicca un protagonista in negativo. Si tratta di Matthijs de Ligt, il difensore olandese che ha causato entrambi i rigori assegnati ai nerazzurri. Finito nel mirino della critica per le sue ingenuità e i suoi cali di concentrazione, l’ex Ajax potrebbe ora essere sacrificato sull’altare del bilancio. E non solo. Il club bianconero medita la sua vendetta sui rivali di sempre.

Matthijs de Ligt Juventus Inter
Matthijs de Ligt © LaPresse

Il centrale è tornato nel mirino del Chelsea non appena è arrivata la fumata bianca della cessione societaria da parte di Roman Abramovich. Il club londinese, già possibile destinazione ‘guidata’ da Mino Raiola quando l’agente era ancora in vita, metterebbe sul piatto Ivan Pulisic e un discreto conguaglio pur di avere tra le proprie fila l’olandese. La Juve, che già meditava il sacrificio tecnico per avere poi più margine di manovra sul mercato, starebbe accarezzando l’idea. Il piano prevede poi di soffiare un giocatore già nel mirino dell’Inter di Giuseppe Marotta.

De Ligt via, la Juve vuole Bremer: vendetta sull’Inter

Gleison Bremer Calciomercato
Gleison Bremer © LaPresse

Protagonista di una stagione eccezionale – il difensore può fregiarsi di aver annullato tutti gli attaccanti top affrontati in campo – Gleison Bremer è uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato estivo. Il patron dei granata Urbano Cairo ha già fissato il prezzo per il suo gioiello: si parte da una base d’asta di almeno 30 milioni. Il club nerazzurro ha da tempo avviato i contatti con l’entourage del brasiliano per avviare una trattativa, ma c’è da vincere le resistenze del presidente.

Alla corsa per Bremer partecipa anche la Juve, i cui rapporti di mercato col Torino si sono incrinati in seguito all’affare Gatti, il centrale del Frosinone che il ds Cherubini ha strappato ai granata nello scorso gennaio. I bianconeri vorrebbero utilizzare il tesoretto derivante dalla cessione di de Ligt per avanzare un’offerta irrinunciabile a Cairo. L’effetto sarebbe duplice: la Juve si garantirebbe uno dei più forti difensori del campionato italiano. E nel contempo lascerebbe di sasso l’Inter, che dovrebbe mandar giù l’amaro boccone dell’arrivo a Torino dell’obiettivo numero uno per la sua difesa.