Salta l’affare, la Juve si ‘vendica’ col pallino di Marotta: Inter beffata

Con la situazione Perisic ancora in bilico, la Juve prova a beffare l’Inter puntando su un giocatore già seguito da tempo dai nerazzurri

L’ultima fase di campo della stagione – quella che per Inter e Juve si concluderà con un’ultima giornata dal sapore ben diverso – è stata quasi monopolizzata dall’affaire Perisic. Il fenomenale giocatore croato, ancora senza contratto, è infatti appetito dai bianconeri, che hanno carpito al volo le dichiarazioni di colui che li ha condannati alla sconfitta nella finale di Coppa Italia dell’11 maggio scorso.

Ivan Perisic esultanza
Ivan Perisic © LaPresse

Tuttavia, nonostante qualche giormo fa le parti sembrassero davvero vicine, l’ex Bayern avrebbe cambiato idea su un suo possibile approdo in maglia bianconera. L’Inter ne ha approfittato per provare un nuovo ‘abbocco’ – secondo la ‘Gazzetta dello Sport’ Marotta potrebbe addirittura arrivare ai 6 miioni annui d’ingaggio – ma la verità è che la situazione è ancora in una fase di stallo. Destinata a restare tale forse addirittura fino alla deadline prevista. Il club nerazzurro, per cautelarsi, è tornata allora con forza su un vecchio pallino dell’ad. Un giocatore già corteggiato non solo nello scorso gennaio, ma già all’epoca della gestione Conte. Nemmeno a dirlo, se salta Perisic la Juve vorrebbe beffare l’Inter anche sul profilo fresco vincitore di un alloro europeo.

La Juve prova lo ‘sgarbo’ all’Inter: Kostic nel mirino

Filip Kostic Calciomercato
Filip Kostic © LaPresse

Il comune oggetto di desiderio delle due grandi rivali si chiama Filip Kostic, il velocissimo esterno serbo già cercato con insistenza anche dalla Lazio nella scorsa sessione estiva di scambi. Le trattative per il rinnovo del contratto – in scadenza nel 2023 – sono ad un punto fermo. L’Inter, forte di un pressing datato nel tempo, lo avrebbe individuato come erede di ‘Ivan il Terribile’, ma la Juve non sta a guardare.

Il valore di mercato dello slavo si è notevolmente abbassato non certo a causa delle sue prestazioni – sempre di ottimo livello – quanto di un addio all’Eintracht che appare ormai inevitabile. La recentissima conquista dell’Europa League sembra possa aver chiuso un ciclo. Anche l’idea di disputare la Champions col club tedesco non rappresenta una vera e proria attrazione, considerando che tutte le squadre interessate a lui, Roma a parte, disputeranno la massima competizione il prossimo anno. Il futuro di Kostic è quindi ancora tutto da definire: si profila l’ennesima battaglia di mercato tra le due acerrime rivali d’Italia.