Affare de Ligt, Il Bayern punta allo scambio con cash: Juve irremovibile

I bavaresi, che devono vincere anche la concorrenza del Chelsea, non mollano la presa per de Ligt: ecco l’offerta sul piatto

Non c’è stata ancora un’apertura ufficiale alla cessione, è vero, ma le indiscrezioni di mercato si sono moltiplicate nelle ultime ore: la dirigenza della Juve starebbe prendendo in seria considerazione l’idea di fare cassa con la partenza di Matthijs de Ligt, per distacco il giocatore bianconero più richiesto sul mercato.

Matthijs de Ligt esultanza
Matthijs de Ligt © LaPresse

Oltre al pressing di vecchia data del Chelsea – interrottosi solo all’epoca delle transizione da Abramovich alla nuova proprietà – e a quello del Manchester United del mentore ten Hag, negli ultimi giorni si sarebbe fatto vivo l’interesse del Bayern Monaco, intenzionato a tesserare il giocatore olandese. Dopo una prima indiscrezione sul possibile inserimento di Dayot Upamecano nell’affare, la dirigenza bavarese avrebbe trovato un profilo ancor più gradito, almeno sulla carta, da inserire come contropartita tecnica.

Bayern a tutta su de Ligt: proposto Pavard

Benjamin Pavard deluso
Benjamin Pavard © LaPresse

Fermo restando che la Juve continua a chiedere una cifra compresa tra i 90 e i 100 milioni per il suo gioiello, il Bayern batte piste alternative. L’esborso cash, in questi termini, sarebbe troppo elevato e così nell’affare, nelle intenzioni tedesche, potrebbe rientrare Benjamin Pavard, il laterale francese in forza al club.  Valutato circa 35 miliioni di euro, il giocatore è la contropartita tecnbica individuata per portare l’assalto a de Ligt senza svenarsi.

Cherubini e soci non sembrano intenzionati ad ‘abboccare’ alla proposta. Pur ritenendo Pavard un ottimo profilo, la Juve ha estrema necessità di monetizzare dalle cessioni. Con l’affare Zaniolo in dirittura d’arrivo, e Pogba che attende solo di essere annunciato, i bianconeri hanno bisogno di liquidità. Anche perchè il grande colp in attacco, in realtà, deve ancora essere messo a segno.