Milinkovic alla Juve, stavolta affondano il colpo: 70 milioni

Dopo un corteggiamento durato anni, la Juve è pronta all’assalto decisivo per il centrocampista serbo: pronti 70 milioni

Ci ha provato con Paul Pogba, e qui il giudizio – in attesa che il francese torni a disposizione – deve essere necessariamente sospeso. Ha tentato, in precedenza, con Denis Zakaria, dirottato in prestito al Chelsea nell’utlimo giorno di mercato. Infine, roba dei nostri giorni, si è fatto un tentativo con Leandro Paredes e con i giovani gioielli della Cantera. Nulla da fare. Il rebus del centrocampo è ancora un mistero irrisolto per la Juve, alla disperata ricerca di un profilo che possa davvero cambiare il volto alla linea mediana.

Sergej Milinkovic-Savic in azione
Sergej Milinkovic-Savic © LaPresse

Il sogno nel cassetto, ormai da anni, risponde al nome di Sergej Milinkovic-Savic, assurgente a figura di fortino inespugnabile per il presidente della Lazio Claudio Lotito. Dopo aver rifiutato, non più tardi di due anni fa, un’offerta vicina ai 100 milioni avanzata dallo United, il patron biancoceleste è rimasto sulle sue posizioni. Forte anche del nuovo progetto tecnico avviato con Maurizio Sarri. Nel prossimo giugno però, le cose potrebbero cambiare. Stavolta per davvero.

Milinkovic-Savic, la Juve rompe gli indugi: pronti 70 milioni

Claudio Lotito in tribuna
Claudio Lotito © LaPresse

Complice il lento avvicinarsi della scadenza del contratto del ‘Sergente’, che ha un accordo coi capitolni fino al 2024 ma con la strada del rinnovo che appare tortuosa, il club bianconero può finalmente dare sostanza ai suoi sogni. A prescindere o meno dalla permanenza sulla panchina di Max Allegri infatti, la società avrebbe deciso di puntare forte sul serbo. Per risolvere una volta per tutte il nodo centrocampo.

Un particolare non trascurabile risiede proprio nella volontà del calciatore, che dopo 8 anni di gloriosa permanenza a Roma potrebbe voler legittimamente mettersi alla prova in una realtà più ambiziosa. All’estero però – con la Premier ed il Bayern Monaco in testa – non stanno certo a guardare. Il rischio di un’asta per il forte centrocampista slavo è dietro l’angolo. La Juve punta ad anticipare tutti sul tempo, forte di un corteggiamento che assume quasi i caratteri di un’ossessione.