Maldini ha trovato l’esterno: arriva dal Mondiale

Paolo Maldini, dirigente del Milan, avrebbe messo nel mirino per le prossime finestre di calciomercato il profilo di Gonzalo Montiel, terzino destro dell’Argentina di Lionel Scaloni

Il Mondiale in Qatar entra sempre di più nel vivo. Dopo la fase a gironi, che ha visto l’eliminazione di diverse grandi del calcio globale, basti pensare alle cadute di Germania e Belgio, anche gli ottavi di finale hanno riservato delle sorprese non indifferenti.

Milan, Maldini su Montiel
Paolo Maldini ©LaPresse

Ad esempio la Spagna di Luis Enrique, fra le favorite per la vittoria finale, è stata superata ai rigori dal Marocco di Achraf Hakimi e Sofyan Amrabat, centrocampista della Fiorentina. Chi invece ha rischiato, ma alla fine è riuscita ad accedere ai quarti di finale è stata l’Argentina di Lionel Scaloni. L’albiceleste, reduce da un girone iniziato malissimo, ma concluso nel migliore dei modi, ha battuto l’Australia che, però, nel finale ha avuto diverse occasioni per agguantare un pareggio che avrebbe avuto davvero del clamoroso. L’Argentina, trascinata da un Lionel Messi finora in stato di grazia, conta nel suo roster anche il profilo di un terzino destro che potrebbe finire nei radar del Milan molto presto. Stiamo parlando di Gonzalo Montiel, esterno del Siviglia classe 1997 e riserva di Scaloni a partita in corso, nonché potenziale prossimo nome per il calciomercato del Diavolo.

Calciomercato Milan, Montiel nel mirino di Maldini: le ultime

Gonzalo Montiel potrebbe essere il nome giusto per dare nuova linfa alla fascia destra del Milan. Il giocatore del Siviglia, valutato circa 15 milioni di euro dalla società andalusa, ha un contratto fino al 2026, ma non disdegnerebbe una partenza anche nella finestra di calciomercato invernale.

Milan su Montiel
Gonzalo Montiel ©LaPresse

Il Milan, che più volte negli ultimi mesi ha dovuto fare i conti con i problemi fisici di Calabria e Florenzi, potrebbe puntare su Montiel per avere una nuova garanzia in fascia e maggior spinta in fase offensiva, quello che manca un po’ ora, soprattutto quando l’ex Roma e PSG non figura tra i giocatori in campo.