L’Esperto di Calciomercato “Inter, l’addio di Mourinho potrebbe ripercuotersi sul mercato, la Juve punta su…”

ROMA – Ben ritrovati con la seconda parte di domande e le relative risposte del nostro esperto di mercato. Cominciamo.

Caro esperto secondo Lei IBRA potrebbe arrivare al Milan? Secondo lei questa formazione è fattibile: Marchetti, Antonini, T.Silva, Otamedi, De Ceglie, Pirlo, Jucilei, Lazzari, Cossu, Pato, Ibra. Panchina: Donnarumma, Abate, Yepes, Nesta, Aogo, Ambrosini, Strasser, Biondini, Verdi, Eder, Borriello. Con: Albertazzi, Inzaghi, Colombo, Bonera(altre riserve). Secondo Lei Allegri e da Milan? E secondo lei i non citati potrebbero partire es.( Kalazde, Oddo, Janku, Gattuso, Flaminì, Ronni,Huntelhar ecc…..Grazie aspetto le sue risposte.

Ibrahimovic non andrà al Milan, non è un operazione economicamente possibile per il Milan in questo momento e non interessa alla dirigenza rossonera, detto questo la formazione che hai scritto si allontana parecchio da quella che sarà la futura formazione, troppi i giocatori che hai citato come partenti, troppi ( e sbagliati) gli innesti. Come detto più volte arriveranno un centrale di difesa, un terzino e un centrocampista, più un attaccante soltanto se si dovesse arrivare ad acquistare uno che possa far fare un salto di qualità alla squadra, vendendo probabilmente Huntelaar. A questi verranno aggiunti i primavera. Per quanto riguarda Allegri è un allenatore che io stimo molto e credo che sia tra i giovani più preparati e interessanti, il Milan per lui è una grande occasione e dovrà dimostrare il suo valore, ovviamente saranno i risultati a dire se sarà all’altezza o meno, ma personalmente credo che abbia tutte le carte in regola per dimostrare di essere una grande allenatore.

Salve sono Matteo e sono un tifoso dell’Inter. Volevo capire veramente quali possono essere i colpi di mercato dell’Inter per la prossima stagione e quale potrà essere il nuovo allenatore? Si parla di Mihajilovic ma non sono tanto d’accordo sopratutto perchè non ha poi cosi tanta esperienza e dopo aver avuto un grande allenatore con Mourinho che ha fatto cose importanti non mi sembra il caso tornare indietro anzi che andare avanti. Grazie distinti saluti

Caro Matteo, la situazione in casa Inter è in grande fermento in questi giorni, oltre a Mourinho che ha già lasciato l’Inter ci sono diversi giocatori corteggiati come Maicon e Milito. Questi giocatori il presidente vorrebbe fare di tutto per trattenerli, e con buone probabilità dovrebbe riuscirci, ma ti assicuro che non è ancora scritta la parola fine su queste vicende che potrebbero avere delle evoluzioni. Da qui dipenderà gran parte del mercato nerazzurro, che in caso di partenza di uno o entrambe i giocatori dovrebbe rimpiazzarli a dovere. Al di fuori di questa situazione l’Inter dovrebbe acquistare un centrocampista, il sogno resta Gerrard, ma potrebbe rimanere tale, più probabile Miguel Veloso che si era uno sponsorizzato da Mourinho, ma resta comunque gradito nell’ambiente nerazzurro. Arriverà inoltre un difensore centrale, giovane, Ranocchia resta favorito ma anche Bonucci resta nella lista dei possibili, e nelle ultime ore sembrano essersi alzate le sue quotazioni. Ovviamente queste vicende saranno comunque subordinate all’arrivo del prossimo allenatore che darà il benestare sulle operazioni e le linee guida per il mercato in base al modulo che adotterà. Per la panchina come ho detto più volte resto scettico su un possibile approdo di Capello, qualche possibilità per Benitez, mentre l’ipotesi Mihajlovic è attualmente la più concreta. In linea generale comunque resta da valutare anche la situazione Balotelli, in questo momento le acque sembrano essersi calmate, ma c’è da scommettere che a breve potrebbe riscatenarsi un vero e proprio tormentone.

Gentilissimo Esperto,sono un tifoso della Juventus da 33 anni e volevo capire, in questo momento di grandi cambiamenti, quale strada sta per imboccare la Vecchia Signora. Partendo dal presupposto che Del Neri è un ottimo allenatore, penso però che non abbia mai dimostrato di poter gestire una squadra di blasone; inoltre spero che il nuovo DG Marotta comprenda che non lavora più per la Sampdoria che rimane comunque una bellissima realtà, ma per una delle squadre più importanti d’Europa. Non vorrei che ci fosse un atteggiamento troppo provinciale nell’affrontare una ricostruzione, soprattutto sportiva oltrechè dirigenziale, che sembra inevitabile. Vorrei sapere se secondo Lei la Juventus affronterà un mercato di primo piano, magari facendo cassa con parecchie cessioni oltre al previsto budget, oppure ci dovremo accontentare di un mercato al risparmio con giocatori di seconda fascia. Nelle ultime settimane si sono fatti molti nomi, vorrei sapere secondo Lei, in base alle sue informazioni, quale potrebbe essere l’undici di partenza della Juventus 2010-2011. Grazie.

Personalmente reputo Marotta uno dei migliori nella sua posizione, anche Del Neri è un ottimo allenatore ma questo per lui sarà un banco di prova importante e dovrà dimostrare di essere all’altezza. Come ho detto più volte la Juventus non investirà nel mercato 80 milioni come detto da molti, da ciò che mi risulta il budget sarà minore, detto questo alcune cessioni potrebbero esserci per far salire il budget ma con molta probabilità saranno cessioni minori come ad esempio quelle di Poulsen o Giovinco che potrebbe essere utile come pedina di scambio. Non partirà Buffon e i big a rischio partenza potrebbero essere soltanto Sissoko e Amauri in caso di offerta importante, resta da definire la situazione di Camoranesi, dato da molti come sicuro partente, in realtà il giocatore incontrerà società e allenatore per capire se rientrerà o meno nel progetto tattico della prossima stagione. Fare un ipotetica formazione titolare al giorno d’oggi è difficile, come ben saprai bisogna considerare un sacco di fattori, partendo da un ipotetico 4-4-2 le novità saranno un centrale di difesa da affiancare a Chiellini, (Kjaer è molto vicino), un terzino sinistro dove c’è ancora da definire la situazione Criscito, un centrocampista centrale che dovrebbe essere Palombo, un esterno di centrocampo sinistro e una punta. In questi ultimi 2 ruoli restano le ipotesi Vargas e Silva per il centrocampo e Pazzini sembra il favorito in attacco.

Gentile esperto di mercato,innanzitutto vorrei farle i complimenti per l’ottima rubrica che sta avendo molto successo. Detto questo, vorrei farle delle domande riguardanti il Milan:Sono stati fatti tanti nomi riguardanti all’allenatore del Milan,ma chi sarà veramente il nuovo mister? E’ vera la voce che riguarda Donadoni? Il Milan prenderà un portiere?se si quale? Oltre a Yepes e Astori non arriveranno altri difensori? E un terzino? Verrà venduto qualcuno a centrocampo? Arriverà un attaccante? La ringrazio per l’attenzione,un saluto.Maurizio.

Caro Maurizio, come ormai ben saprai il nuovo allenatore del Milan sarà Allegri, Donadoni non è mai stato cercato dalla società rossonera e non era tra i candidati. Come detto per quanto riguarda i portieri bisognerà prima risolvere la situazione legata a Marco Storari, dal suo futuro si deciderà l’acquisto o meno di un altro portiere, l’incontro decisivo dovrebbe avvenire in settimana, più precisamente giovedì. Oltre a Yepes arriverà un altro difensore, non è certo il ritorno di Astori che potrebbe essere utilizzato per liberare Allegri dal vincolo contrattuale che ha con il Cagliari. Un terzino arriverà, il nome più caldo resta quello di Aogo che piace molto alla dirigenza, a centrocampo non ci saranno cessioni, mentre in attacco arriverà una punta soltanto se sarà una punta ritenuta superiore a Huntelaar, in questo caso proprio l’olandese infatti lascerebbe i rossoneri.

Caro esperto, innanzi tutto complimenti per la pregevole iniziativa di dare voce a noi tifosi rispondendo alle nostre domande. Sono un tifoso del Milan e vorrei avere alcuni chiarimenti: 1- quali sono le cessioni che verranno fatte e quanto potrebbero fruttare? (non pretendo ovviamente un cifra precisa. 2- A mio parere già solo con quelli che appaiono sicuri (Oddo, Kaladze, Jankulovski) si potrebbero comprare Otamendi e Aogo. E’ d’accordo con me? 3- per quanto riguarda i portieri, pur stimando molto Storari a mio parere sarebbe più intelligente (in chiave futura ma anche attuale) venderlo e comprare Diego Alves. Quanto è realizzabile secondo lei questo “piano”? 4- Per quanto riguarda Adiyiah e Onyewu rimarranno in rosa? E Mancini verrà riscattato? Grazie dell’attenzione. Cordiali salutimarco nicolosi

Partiti già Dida e Favalli, il Milan cercherà per quanto possibile di cedere Jankulovski, Kaladze, Oddo e Adiyiah, queste cessioni potrebbero fruttare al Milan una cifra tra i 10 e i 15 milioni, con poco più potrebbero coprirsi gli investimenti di Aogo e Otamendi. Con Storari il Milan si incontrerà probabilmente la prossima settimana, il portiere chiede garanzie, il Milan vorrebbe riportarlo a Milano ma le due cose potrebbero non essere sulla stessa linea vista la concorrenza di Abbiati, vedremo cosa decideranno insieme. Adiyiah come detto partirà, ancora incerto il futuro di Onyewu che potrebbe andare in prestito, per Mancini la situazione è delicata per via di un accordo verbale che Galliani avrebbe stipulato con la dirigenza dell’Inter, approfondendo tuttavia non ha trovato una conferma certa di questo presunto accordo e la volontà del Milan sembra quello di non riscattare il giocatore.

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Scriveteci all’indirizzo [email protected], vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate?

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.

Clicca QUI per leggere tutte le altre puntate della rubrica “L’Esperto”.