Home Archivio articoli Calciomercato Juventus, esclusiva Chirico: “Il mercato era partito bene, ma è finito...

Calciomercato Juventus, esclusiva Chirico: “Il mercato era partito bene, ma è finito male. Con due centrali di difesa…”

CONDIVIDI

 

ESCLUSIVA MERCATO JUVENTUS – La redazione di Calciomercatonews.com ha intervistato in esclusiva Marcello Chirico, noto giornalista ed opinionista nonchè grande tifoso Juventino, che ci ha parlato del merctao bianconero e non solo.

 

Il mercato si è da poco concluso, è soddisfatto di quanto fatto?

 

“Il mercato della Juve a mio avviso merita un cinque e mezzo, era partito molto bene, la dirigenza stava compiendo un mercato intelligente acquistando giocatori richiesti dal tecnico e quindi utili alla causa, ma poi nel finale ci siamo persi. Dico questo perchè il nostro punto debole in questi ultimi anni è sempre stata la difesa ed era necessario rinforzarla a dovere, Lichtsteiner è un buon giocatore che ci copre un bel buco ma ovviamente non è sufficiente. A mio avviso servivano due centrali, questi giocatori erano una priorità, non giocatori da acquistare eventualmente negli ultimi giorni di mercato se c’era l’opportunità. Avrei voluto dare un bel sette alla dirigenza, ma alla luce dei fatti non posso dare di più di un cinque e mezzo.”

 

LEGGI ANCHE
Inaugurazione Juventus Stadium: le probabili formazioni di Juventus-Notts County

Alcuni tifosi contestano alla dirigenza il mancato arrivo di giocatori definiti “top player”, anche lei è rammaricato per questo?

 

“E’ normale che i tifosi si sentano presi in giro, quando i tuoi dirigenti annunciano che dopo Pirlo sarebbero arrivati altri due top player e poi non ne arriva nessuno credo sia comprensibile. Ma il problema secondo me non è questo, la Juve pur non avendo acquistato dei grandi campioni ha acquistato ottimi giocatori, il problema come ho detto prima resta la difesa. Io sono sicuro che se fossero arrivati due centrali di difesa e avessero spostato Chiellini a sinistra avremmo potuto competere per la vittoria dello scudetto. In questa stagione dove hai solo il campionato bastava veramente poco per competer con gli altri, se la dirigenza avesse capito questo acquistando i centrali che servivano avremmo lottato per la vittoria certamente.”

 

Dalle sue parole emerge che non ritiene ancora la Juventus al livello del Milan o di chi sta davanti…

 

“Si, credo che il Milan parta ancora favorito, ma ripeto non vedo il Milan come una squadra irraggiungibile, con poco di più la Juventus sarebbe stata li a lottare con i rossoneri, il Napoli e l’Inter.”

 

Riguardo la qualificazione alla prossima Champions Legue è fiducioso oppure teme che la Juventus ne resterà ancora esclusa? 

 

“Io credo che questa squadra abbia il dovere è le potenzialità per raggiungere almeno l’obiettivo minimo della Champions League. Ma fondamentalmente il problema non è questo, il problema è che la Juventus è la Juventus, non deve avere come obiettivo quello di qualificarsi alla Champions League, deve avere l’obiettivo di vincere. Questo deve entrare nella testa dei dirigenti e dei giocatori, in questo Conte ci può aiutare molto perchè lui è un vincente e appartiene ad una Juve gloriosa. L’altro giorno in conferenza stampa Chiellini ha detto di non parlare di scudetto perchè non bisogna illudere i tifosi, uno che dice questo non può stare alla Juventus, la Juventus ha il dovere di crederci sempre e lottare fino alla fine per vincere.”

 

Enrico M. Andreani – www.calciomercatonews.com