Calciomercato Juventus, nomi importanti per l’attacco del futuro e un Krasic in partenza

CALCIOMERCATO JUVENTUS ATTACCO FUTURO KRASIC PARTENZA – La Juventus è particolarmente attiva sul mercato e in vista della prossima stagione vuole assestare dei colpi di mercato importanti, considerando pure che i bianconeri torneranno a disputare la Champions League. Servirà una squadra attrezzata per far fronte al doppio impegno. Le partite da disputare aumenteranno e ci sarà bisogno di una rosa all’altezza della situazione.
Un reparto nel quale la Juventus sembra pronta a investire del denaro pare essere quello di attacco, che registrerà la certa partenza di una bandiera come Alessandro Del Piero e la non conferma probabile di Marco Borriello.
I nomi che circolano sono davvero molti.  In pole position abbiamo un tris di giocatori. Parliamo di Gonzalo Higuain del Real Madrid (già accostato più volte ai bianconeri), di Luis Suarez del Liverpool (ottimo per sostituire Del Piero, seppur con caratteristiche differenti) e di Leandro Damiao dell’Internacional di Porto Alegre. Parliamo di giocatori che hanno una valutazione importane, oltre i 25 milioni di euro. Ma si tratta di attaccanti che sono in grado di far fare un salto di qualità al reparto offensivo di Antonio Conte.
Altri nomi che circolano, seppur con minore insistenza, sono quelli di Giuseppe Rossi del Villareal, Alvaro Negredo del Siviglia, Edin Dzeko del Manchester City e Rodrigo Palacio del Genoa. Anche qui si tratta di giocatori di comprovato talento e che richiedono un investimento deciso della società bianconera.
L’attaccante del futuro uscirà molto probabilmente da questa rosa sopra citata. La scelta verrà effettuata seguendo le esigenze del tecnico e compatibilmente a quelli che sono i prezzi del mercato.

In uscita c’è Milos Krasic. L’esterno offensivo serbo non ha mai legato con Antonio Conte e lo spazio a sua disposizione è stato poco e mal sfruttato in questa stagione.
Per la partita contro il Siena non è stato neppure convocato. Anche se questa scelta sembra dovuta al fatto di non voler rischiare infortuni, visto che su di lui c’è ancora il forte interesse dello Zenit San Pietroburgo allenato da Luciano Spalletti e in Russia il mercato termina a fine febbraio.

www.calciomercatonews.com