Euro 2012, Esclusiva Cesare Maldini: Grande prova del gruppo, Pallone d’oro a Pirlo? Vincesse una competizione…

EURO 2012 ESCLUSIVA CESARE MALDINI PROVA GRUPPO PALLONE D’ORO PIRLO – Dopo la grande prestazione degli azzurri, che nella giornata di ieri grazie alla vittoria maturata ai rigori contro l’Inghilterra, hanno guadagnato il pass per la semifinale di Euro 2012, l’entusiasmo nel “Bel Paese” è palpabile. In merito alla prova della Nazionale azzurra, la redazione di Calciomercatonews.com ha intervistato Cesare Maldini, ex commissario tecnico dell’Italia, che in esclusiva ai nostri microfoni ha così parlato:

Partiamo dalla prova degli azzurri di ieri. Come valuta la prestazione del team allenato da Cesare Prandelli?

Che dire… Una prova ottima, una buonissima prova. Una squadra che si è imposta nel migliore nei modi, devo dire. L’Italia ha trovato davanti un’Inghilterra irriconoscibile, per quanto visto negli ultimi anni. Ma sono grandi i meriti della nostra nazionale.

Quanto, secondo lei, in una gara del genere, conta il gruppo e quanto invece la prestazione dei singoli?

Per quanto riguarda il gruppo, conta tantissimo in un risultato del genere. Davvero, una vittoria così netta fa bene per il morale a tutta la squadra. Secondo me, l’uomo decisivo in questa partita, se così si può dire, è proprio il gruppo: un po’ tutti i giocatori impegnati ieri, infatti, si sono espressi in un modo molto buono. Se proprio però devo fare dei nomi dico uno tra Pirlo e De Rossi. Non voglio screditare gli altri, però i due stanno avendo un rendimento incredibile, soprattutto Pirlo. Incredibile anche per la squadra inglese che non pensava di trovarsi davanti un Pirlo così bravo. E’ stato davvero magnifico: ha toccato non so quanti palloni, tutti bene tra l’altro.

Proprio su Pirlo, cosa ne pensa di una possibile vittoria del Pallone d’Oro da parte del centrocampista della Juventus?

Il pallone d’oro va sempre dato a chi vince una competizione. Io ricordo benissimo, da tantissimi anni a questa parte: se riesci a metterti in mostra con l’Europeo o il Mondiale hai ottime possibilità di vincere il premio, se no è un po’ più difficile…

Come invece vede i nostri avversari per la semifinale? Cosa ne pensa della Germania, da molti valutata come la migliore squadra europea?

E’ vero anche io penso che la Germania sia molto molto forte. Su questa squadra ho una sensazione molto positiva, perchè è una squadra composta da buoni giocatori. Hanno un reparto uomini fenomenale. La cosa molto interessante è che il gruppo è davvero molto forte: sono 16/17 giocatori che possono giocare tutti, liberamente senza problemi di sorta. Nella Germania dell’Europeo, secondo me, non ci sono titolari e riserve: è un nucleo molto buono.

Che differenza trova tra la sua nazionale del 1998 e questa nazionale, quella di Cesare Prandelli?

Mah, ci sono alcune cose simili, altre ancora dissimili. Quando cambia allenatore nella Nazionale, porta con sé il suo bagaglio che cambia un po’ tutta la situazione. Sono due squadre abbastanza diverse, se devo essere proprio sincero.

Mauro Piro – www.calciomercatonews.com