Home Archivio articoli Calciomercato Lazio, Diakitè: C’è lo spiraglio per il rinnovo, l’agente apre

Calciomercato Lazio, Diakitè: C’è lo spiraglio per il rinnovo, l’agente apre

CONDIVIDI

CALCIOMERCATO LAZIO DIAKITE’ LOTITO – Claudio Lotito e Diakitè potrebbero presto trovare un punto di incontro. Tutto è accaduto nel giro di poche ore. Lotito apre e il manager risponde: «La nostra priorità è la Lazio. Ci sono ancora i margini per un rinnovo.  Sottoscrivo in pieno quanto detto dal presidente, anche se la nostra  richiesta non era di 1,2 milioni, bensì di un milione più bonus.  Purtroppo sia la domanda che l’offerta sono rimaste invariate e per  questo resta una leggera distanza» . La situazione è ancora molto complicata ma le parole di Savini sono uno spiraglio. Martedì Lotito aveva detto: «Mi farebbe piacere che Diakitè firmasse, è una mia creatura e ci tengo. Ma ora ha fatto una richiesta di 1,2 milioni di euro che non è in linea con i nostri programmi. Noi gliene abbiamo proposti 700 mila…» .

Per il momento, però, non è stato fissato ancora nessun incontro: «Quando ci rivedremo non so dirlo di preciso  – ha detto il procuratore del francese a Radio Manà Manà Sport – l’ultima volta che ci siamo sentiti è stato durante il giorno  conclusivo del mercato. C’è la disponibilità da parte di entrambi di  risolvere la situazione e non credo che sia così drammatica» . Diakitè continua a chiedere un milione di euro, Lotito non ci pensa neanche. Sarà necessario incontrarsi a metà strada: «Un passo in avanti della Lazio e uno indietro del giocatore? Perché no, la Lazio lo ha fatto, avvicinando di poco le nostre richieste, ma non mi  risulta che la società abbia offerto 750 mila euro più bonus. Ripeto, le possibilità di una chiusura positiva ci sono, forse non avverrà in  tempi brevi. Se a gennaio ci dovessimo trovare nella stessa situazione,  continueremmo a valutare qualsiasi offerta. A patto però che arrivino da squadre più blasonate, altrimenti restiamo alla Lazio» .

L’unica squadra che ha fatto vacillare Diakitè è la Fiorentina: «Ci abbiamo pensato per due giorni, ma alla fine abbiamo deciso di non  accettare un’offerta molto allettante sia in termini economici che di  progetto. Il ragazzo considera la Lazio uno dei quattro club più  prestigiosi d’Italia, se dovesse accettare offerte di altre società lo  farebbe solo per squadre come Inter, Milan e Juventus» , ha ribadito Savini.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com