Roma-Atalanta, voti e pagelle della Gazzetta dello Sport

ROMA ATALANTA VOTI PAGELLE GAZZETTA – La Roma vince tre a zero contro l’Atalanta in Coppa Italia e il turnover di Zeman funziona. I gol sono stati segnati da Pjanic, Osvaldo e Destro. Grandissima prova del centrocampista bosniaco, autore di un match sontuoso. Osvaldo ha segnato ma è stato espulso, la terza espulsione per l’attaccante italo-argentino. La Roma ha approfittato dei gravi errori del portiere Consigli che ha avuto due sbavature. Voti e pagelle della Gazzetta dello Sport.

Stekelenburg 6,5 posto da titolare dopo un mese e mezzo e, finché resta la parità numerica, capisce che l’aria lì
dietro è cambiata; da quel momento si sporca i guanti (bene)
su Brivio e Parra.
PIRIS 6,5 Divenuto più sicuro in difesa, si permette anche utili gite fuori porta. Un neo? Il «mani» di troppo nella ripresa.
BURDISSO 6 Rientra dopo il derby e, di esperienza, lima via la ruggine che pure a volte si vede (Dodò s.v.).
ROMAGNOLI 6 All’esordio assoluto ad appena 17 anni, mostra buone doti.
BALZARETTI 6,5 Contro Schelotto è duello a chilometraggio illimitato: il suo motore però ha benzina migliore. Salva un gol sulla linea.
BRADLEY 6 A una partenza a singhiozzo in fase offensiva, fa
seguire la solita grinta quando occorre.
DE ROSSI 6,5 Capitan Futuro torna re per una notte, grazie a
una prova intelligente in entrambe le fasi soprattutto per 45’. Poi cala.
h7,5 IL MIGLIORE
PJANIC Visto che mezzo gol deve devolverlo a Consigli causa papera, decide di farsi perdonare con una prova brillante condita anche dallo splendido assist per destro. Unico.
LOPEZ 5 Al «vernissage» dal primo minuto, mostra tutti i limiti dei suoi 19 anni.
OSVALDO 4,5 Il Cobra con «cipolla» torna capocannoniere stagionale (9 gol) e rinnova il vizio dell’espulsione (sono 3). La sua gomitata regala super-lavoro a tutti e a lui due voti in meno.
DESTRO 6,5 Il gol e l’assist premiano la sua fame di conclusioni e la voglia d’integrarsi nell’universo zemaniano.
MARQUINHO 6 Sfiora la rete. Utile.
All. ZEMAN 7 Il turnover è ragionato ed efficace.

Atalanta
CONSIGLI 4,5 Il doppio infortunio su Pjanic e Osvaldo continua una tradizione che all’Olimpico lo vede in crisi. Si sveglia su Piris e Marquinho quando è tardissimo.
RAIMONDI 5 Tradito da Consigli sul raddoppio, ci mette del uso sul raddoppio di Destro, venendo poi graziato su un «mani» in area.
MATHEU 5,5 Chiude i varchi finché può, usando anche le maniere forti (vedi su Osvaldo).
LUCCHINI 6 Se la cava bene nel gioco aereo e tenta la sorte anche con il tiro da fuori.
h6,5 IL MIGLIORE
BRIVIO
Limita senza difficoltà Lopez e prova un paio di conclusioni
pericolose.
CARMONA 5 Partendo dal suo lato Pjanic scorrazza a piacimento
in tutte le direzioni senza ostacoli.
DE LUCA 5,5 Entra quando la Roma è più rintanata e non riesce
a far valere la sua velocità.
CIGARINI 6 In partenza sembra quasi più un supporto alla difesa che il trampolino per le ripartenze, poi alza il suo raggio d’azione e dirige il gioco nerazzurro.
CAZZOLA 5,5 S’incaglia nelle zolle di Bradley e non ne esce più.
SCHELOTTO 6 Ha spazio davanti, ma lo sfrutta solo quando i giallorossi sono in inferiorità numerica.
DENIS 5,5 Lotta su ogni palla, ma non è serata di vena.
PARRA 6 Entra quando il match è in archivio e sfiora la rete un paio di volte.
MORALEZ 5,5 Prova a dare qualità alla sua fascia riuscendovi
troppo poco.
TROISI 5 Entra per gli inutili titoli di coda.
All. COLANTUONO 6 Non è colpa sua se Consigli lo tradisce: la sua squadra crea inquadrando però a fatica la porta.

La redazione di Calciomercatonews.com